Gagliardini, Joao Mario e Dalbert, la rivincita degli esclusi: con la Spal c’è bisogno di loro

Gagliardini, Joao Mario e Dalbert, la rivincita degli esclusi: con la Spal c’è bisogno di loro

I tre, fuori dalla lista UEFA, tornano protagonisti in campionato

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Costretti a fare da semplici spettatori durante gli impegni europei dell’Inter, Gagliardini, Joao Mario e Dalbert si riscoprono importanti in campionato: i tre, esclusi dalla lista Uefa per i noti vincoli imposti dal Fair Play Finanziario, sono pronti a scendere nuovamente in campo domenica contro la Spal. Luciano Spalletti, alle prese con numerose defezioni, punta sulla loro voglia di riscatto per riprendere la marcia in campionato dopo il ko con il Cagliari. Così scrive Tuttosport: “I tre giocatori che per ragioni di Fair Play Finanziario, Spalletti e il club hanno deciso di escludere a settembre – confermando poi la scelta a febbraio – dalla lista Uefa. I tre, costati oltre 90 milioni, infatti, non hanno trovato spazio nella rosa europea dell’Inter che aveva dei vincoli legati al saldo in parità fra entrare e uscite fra i giocatori negli ultimi mercati. Spalletti alla fine aveva optato suo malgrado su di loro e i tre hanno avuto modo di giocare solo in campionato e Coppa Italia. Dalbert a volte ha fatto rifiatare Asamoah (8 presenze dal primo minuto su 9 totali), Gagliardini ha quasi sempre rimpiazzato Vecino nelle gare precedenti a un impegno europeo (8 da titolare su 12), mentre Joao Mario dopo tre mesi in panchina, il 29 ottobre è stato schierato a sorpresa da Spalletti nello 0-3 di Roma con la Lazio e fino a metà febbraio ha sempre giocato (11 dall’inizio su 14), salvo poi tornare in panchina con Fiorentina e Cagliari. Domani tutti e tre dovrebbero essere rilanciati. La gara contro la Spal di Semplici potrebbe segnare la loro rivincita nell’ennesima settimana europea vissuta a casa davanti alla tv“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy