Icardi: “Potevo andare via, ma l’Inter è casa mia. Il Triplete un sogno. E sul rinnovo…”

Icardi: “Potevo andare via, ma l’Inter è casa mia. Il Triplete un sogno. E sul rinnovo…”

L’attaccante nerazzurro ha parlato a Sky Sport

di Marco Macca, @macca_marco

Fascia al braccio, sguardo fiero e nella mente e negli occhi tutta la voglia del mondo di essere decisivo, ancora una volta. Per la sua Inter, per portarla sempre più in alto, nella notte che tutti i tifosi nerazzurri aspettano. Mauro Icardi si sta preparando così al derby di domenica sera a San Siro contro il Milan. E’ passato poco più di un anno (era il 15 ottobre del 2017) da quella sua spettacolare tripletta che permise all’Inter di ribaltare le sorti di un derby all’ultimo respiro che si stava avviando a un pareggio per 2-2. Di sicuro ci riproverà, di sicuro è determinato e pronto per la grande sfida. L’attaccante nerazzurro ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue parole:

DERBY – “C’è grande attesa, dopo quelle vittorie è arrivata la sosta e non volevamo che si fermasse il campionato. Però siamo in grado di affrontare questa partita nel migliore dei modi. Sappiamo che è la partita della città e dei tifosi, ma alla fine è una partita da tre punti. Bisogna giocare una grande partita e dare continuità a quello che abbiamo fatto. Sicuramente vincendo si lavorerebbe meglio dopo“.

MILAN – “Ha grandi giocatori con grande esperienza. Se dovessi toglierne uno, sarebbe sicuramente Higuain, perché è un grande attaccante che fa sempre gol. Rivalità con lui? No, lui è un grande attaccante che ha fatto tantissimo sia in Spagna che in Italia. Fa parte del gioco metterci contro, io penso a dare il meglio di me, dando il mio contributo con i gol“.

MEGLIO UN GOL AL MILAN O ALLA JUVE? – “Sono due partite speciali in cui ho già fatto gol e in cui si sentono emozioni diverse dalle altre. Alla fine, però, fare gol conta solo se si vince e se serve alla squadra“.

AMBIZIONI – “Le prossime sono partite sicuramente difficili, ma siamo in grado di giocarcela e fare grandi prestazioni. Non so dove arriveremo, ma senz’altro fare delle grandi partite ci darà una grande mano per continuare a lavorare al meglio. Facciamo questo per lavoro e per avere grandi soddisfazioni e dare il meglio ai nostri tifosi“.

GAP CON LA JUVE – “So che abbiamo una grande squadra con grandissimi giocatori. Stiamo migliorando, ci sono tanti giocatori nuovi che si sono inseriti bene e miglioreremo tutti insieme. La Juventus è quella che ha vinto negli ultimi anni, ha una base a cui sono stati aggiunti altri giocatori. Ma sono strutturati così da molti anni e questa è la loro forza“.

CRITICHE – “Le voci non mi danno fastidio, sono in Italia da 7-8 anni e si dicono sempre le stesse cose. Ho sempre giocato così, l’Icardi che conoscete è questo. Cerco di migliorarmi ogni giorno e in ogni allenamento per il bene della squadra. Il mio contributo lo do con i gol“.

COPPIA CON LAUTARO – “Lui si è trovato bene, gli ho dato una mano quando è arrivato a Milano, sono convinto che giocando insieme faremo bene. Nonostante sia giovane ha già esperienza. Cerchiamo di entrare al meglio nel sistema di gioco della squadra“.

INTESA CON NAINGGOLAN – “Ci troviamo bene, lui è un giocatore forte e giocare con gente come lui è sempre facile. Nella sua carriera ha sempre dimostrato le sue qualità con e senza pallone. Sicuramente con il passare del tempo miglioreremo ancora“.

BARCELLONA – “Io guardo partita dopo partita, adesso c’è il derby e penso a quello. Sono tranquillo. Punteggio pieno dopo 2 partite in Champions? E’ stato un grande inizio, ci dà una grande mano per andare a giocare con fiducia a Barcellona faccia a faccia. Abbiamo ottimi giocatori che possono fare male, come fatto dalla Roma l’anno scorso e da altre squadre in Spagna. Possiamo fare male al Barça, ma dobbiamo arrivare nella miglior condizione possibile“.

SOGNO TRIPLETE – “Sarebbe un sogno poter ripetere quello che hanno fatto nel 2010. Nella testa dei giocatori però non c’è, bisogna pensare a fare bene e quando ci si riesce arrivano i risultati. Hanno fatto bene in tutte le competizioni e hanno ricevuto il premio che meritavano“.

FUTURO – “Ho sempre detto che qui mi trovo bene e che tengo all’Inter. Ci sono stati dei contatti, potevo scegliere di andare via, ma ho deciso di restare qui per me e la mia famiglia. Qui è casa mia, avevo il sogno di giocare in Champions con l’Inter e non potevo certo andare via“.

RINNOVO – “Non so se si farà prima di Natale, cercheremo di trovare la soluzione, un punto dove tutte le parti saranno contente“.

SOGNO IN NERAZZURRO – “Voglio vincere qualcosa con l’Inter, se si fanno le cose bene i premi arrivano“.

(Fonte: Sky Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy