Inter, c’è il sì di Barella: il Cagliari tiene duro, tre le contropartite richieste

Inter, c’è il sì di Barella: il Cagliari tiene duro, tre le contropartite richieste

Il centrocampista rossoblu preme per trasferirsi a Milano

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Nicolò Barella, Cagliari

L’Inter stringe per Nicolò Barella: il centrocampista del Cagliari è da tempo sulla lista della dirigenza nerazzurra, e il giocatore ha già detto sì alla proposta interista. Resta da convincere il club sardo, che non scende dalla sua valutazione di 45-50 milioni di euro per il suo gioiello. Così scrive il Corriere dello Sport: “L’Inter intende sfruttare questa settimana per fare qualche significativo passo in avanti verso Nicolò Barella. Il centrocampista del Cagliari è ritenuto un elemento sensibile per la mediana che Conte ha in testa. Perché è italiano, e costruire un gruppo forte di italiani è una priorità sia del tecnico di Lecce sia di Marotta e Ausilio, ma anche perché è uno che gioca con grande intensità e sa adattarsi a più ruoli. […] Acquistare Barella, che si è promesso a Marotta e Ausilio, però non sarà facile. Non tanto per la volontà del ragazzo, che è seguito anche dalla Roma ma predilige il trasferimento a Milano, piuttosto perché Giulini non ha intenzione di far partire il suo gioiello se non di fronte a un’offerta da 45-50 milioni“.

IL CAGLIARI TIENE DURO – “Nell’affare Barella con il Cagliari rientreranno una o due contropartite tecniche che permetteranno all’Inter di fare qualche milione di plusvalenza. Sotto questo aspetto Giulini è d’accordo, ma lo scoglio è la valutazione di Nicolò che per il momento non coincide. Il Cagliari, che voleva anche Eder (adesso di proprietà del Jiangsu, l’altro club di Suning), ha idee chiare sulle contropartite da chiedere: oltre a Esposito (che però l’Inter non vuole cedere a titolo definitivo o comunque senza la certezza di “controllarlo” per il futuro), le attenzioni del ds Carli si stanno concentrando su Dimarco, che l’Inter quest’anno ha mandato al Parma, e su Bastoni. Per il terzino mancino un trasferimento a titolo definitivo è possibile; più complicata questa formula per Bastoni che l’Inter ha a bilancio a una cifra molto alta e che al massimo sull’isola può andare in prestito. Al di là della contropartita tecnica, andrà trovata un’intesa sulla valutazione del cartellino: l’Inter per Barella è disposta ad arrivare in tutto a 30-35 milioni (con i bonus), mentre il Cagliari ne vuole una quindicina in più. Il ragazzo spinge per indossare la maglia nerazzurra e alla fine sarà probabilmente accontentato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy