Inter, costi/ricavi ok: di gran lunga meglio di Juve e Milan. Mercato da 142mln, fatturato boom

Inter, costi/ricavi ok: di gran lunga meglio di Juve e Milan. Mercato da 142mln, fatturato boom

L’Inter ha chiuso una sessione di mercato particolarmente movimentato. Ma il bilancio continua a sorridere per i nerazzurri

di Redazione1908
Bagno di folla per la presentazione della terza maglia Inter

Un mercato importante, per rilanciare le ambizioni dell’Inter in Italia e in Europa. Ma un mercato sostenibile, pienamente sostenibile. Con la bilancia costi/ricavi pienamente al di sotto del 70% (soglia limite per il Fair Play Finanziario).

Partiamo dalla fine. Il confronto che fa, ottimamente, Calcio e Finanza sull’impatto dell’ultimo mercato sulle big: la bilancia costi/ricavi, per l’Inter, si ferma ad un tranquillizzante 54% mentre la Juve è tra il 69 e il 72% e il Milan addirittura all’83%, ben al di sopra della soglia di sicurezza Uefa.

Acquisti e cessioni

E veniamo al dettaglio nerazzurro: nella sessione estiva del calciomercato 2019-2020, sottolinea Calcio e Finanza, l’Inter ha acquistato otto calciatori a titolo definitivo per un investimento complessivo di 138 milioni di euro. In più ci sono i 17 milioni di euro  per i prestiti di Sensi (5 mln) e Barella (12 mln).

L’unico calciatore ceduto a titolo definitivo è stato George Puscas per 8 milioni, mentre Miranda ha lasciato l’Inter con la rescissione. Poi ci sono i 5 mln del prestito di Perisic al Bayern Monaco.

Aumento dei costi della rosa

In seguito alle operazioni in entrata e in uscita il costo allargato della rosa dell’Inter per la stagione 2019-2020 dovrebbe aggirarsi attorno ai 221,6 milioni di euro, in aumento di circa 30,5 milioni (+16%) rispetto al costo della rosa della stagione 2018-2019, pari a 191 milioni.

In particolare il monte stipendi, al lordo delle tasse, dovrebbe attestarsi a 104,0 milioni di euro, in aumento di circa 600mila euro rispetto al 2018-2019 (+1%).

Gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori dovrebbero invece essere pari a 100,6 milioni, in aumento di 31 milioni rispetto alla stagione precedente (+46%).

Il costo dei giocatori arrivati in prestito dovrebbe invece diminuire da 19 milioni a 17 milioni di euro (-11%).

Il fatturato

L’aumento dei costi della rosa dovrebbe essere in parte tuttavia colmato con la crescita del fatturato caratteristico che, nelle stime, dovrebbe raggiungere quota 400 milioni nella stagione 2019/20, senza quindi tenere conto delle plusvalenze.

In basso la tabella di Calcio e Finanza con rimando all’articolo di C&F

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy