Inter, futuro tra Spalletti e Conte. Ecco le due squadre, tra punti fermi e idee di mercato

Il futuro della panchina nerazzurra è ancora in bilico

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Passano i giorni, ma il futuro della panchina dell’Inter resta incerto. Luciano Spalletti va verso la riconferma, ma Marotta lavora forte per portare in nerazzurro Antonio Conte. La Gazzetta dello Sport ha provato ad immaginare come sarebbe l’Inter della prossima stagione guidata dai due allenatori, partendo dai punti fermi: “Partiamo però dalle cose in comune: alcune esigenze sono già chiare, indipendentemente da chi sarà alla guida. La prima è di aumentare esperienza internazionale e abitudine alla vittoria della squadra: qualche profilo di questo genere dovrà essere aggiunto.

Il primo è Godin, altri potrebbero arrivare a centrocampo (uno) e in attacco (un altro). La seconda è rinforzare il centrocampo, che ha come pietre angolari Brozovic e Nainggolan: un terzo titolare di qualità è un’aggiunta obbligata. Le differenze possono andare sulle caratteristiche del prescelto: Spalletti preferirebbe un regista dalle spiccate qualità di palleggio, Conte potrebbe scegliere una mezzala di potenza e incursione. La terza è il rinnovamento dell’attacco, che dovrebbe prescindere da Mauro Icardi e da Ivan Perisic, ripartendo da Lautaro Martinez e aggiungendoci almeno un elemento di esperienza, con Dzeko che potrebbe mettere d’accordo entrambi i tecnici. L’altro nome su cui si può già lavorare è quello di Danilo (Ausilio lo sta già facendo): è adatto in entrambe le situazioni”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13305202 - 1 anno fa

    Barella decisamente migliore di Pellegrini

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy