FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

L’Inter di Conte è grande con le grandi. Antonio ha seminato e ora inizia a raccogliere

Getty Images

Dopo la Lazio, vittoria anche nel derby col Milan. L'Inter ora vince e convince anche con le grandi e si mantiene al primo posto

Andrea Della Sala

Dopo la Lazio, l'Inter ha battuto anche il Milan. La squadra di Conte ha acquisito fiducia e maturità e ora sa qual è la propria forza e non ha paura a rapportarsi alle grandi del campionato. Un altro step per i nerazzurri che ora volano anche negli scontri diretti.

"Alla Pinetina la parola scudetto è bandita. Il mantra è quello di pensare soltanto al Genoa. Poi al Parma. Poi all'Atalanta... Quando però mercoledì, dopo due giorni di riposo (premio derby), Antonio Conte guarderà negli occhi i suoi la farà con la consapevolezza che la strada è quella giusta. Perché ora l'Inter vince anche gli scontri diretti, intesi come quelli tra le sette sorelle. E la differenza non è soltanto aritmetica. Dalla capacità di gestire e leggere i momenti della partita, di capire quando attendere e quando aggredire. In quest'ottica non ha peso il 2-0 sulla Juve di metà gennaio, ma ancora di più - in un effetto domino dell'autostima - conta il fatto di non avere fallito gli esami successivi contro una Lazio che era reduce da sei successi di fila, nella notte del sorpasso, e poi contro il Milan, nel derby dell'allungo", si legge su Gazzetta.it.

"L'incrocio dell'andata, peraltro giocato come minimo alla pari e con due terzi della difesa out per Covid, ha segnato l'unica sconfitta contro le altre big. I pareggi sono tre, con il comune denominatore di essere arrivati all'andata e soprattutto con rimonte subite nel finale. Prima in casa della Lazio, con Milinkovic che risponde a Lautaro. A Bergamo segna ancora il Toro, ma poi ecco la palla in buca d'angolo di Miranchuk. Ultima beffa, il colpo di testa-spalla di Mancini, sempre all'Olimpico ma contro la Roma. Le vittorie al Meazza contro Napoli, Juve, Lazio e Milan (9 gol fatti, uno subito, il gollonzo Milinkovic-Escalante) lanciano l'Inter in vetta anche alla classifica parziale tra le grandi, con 15 punti in 8 partite, contro i 14 dell'Atalanta. La prossima big sulla strada di Conte, l'8 marzo. Quello che impressiona è il calo della stessa Juve, che in 7 incroci ha superato soltanto Milan e Roma", spiega il portale sportivo.

 

tutte le notizie di

Potresti esserti perso