Inter, Icardi a confronto con l’intero spogliatoio: ecco come sono andate le cose

Inter, Icardi a confronto con l’intero spogliatoio: ecco come sono andate le cose

Il resoconto dei colleghi della Gazzetta dello Sport dopo il confronto tra Icardi e il resto dello spogliatoio

di Daniele Vitiello, @DanViti

La giornata di ieri ha sancito la chiusura ufficiale, almeno a fine stagione, del caso Icardi. L’attaccante si è ritrovato negli spogliatoi con il resto della squadra al completo, come raccontano i colleghi della Gazzetta dello Sport: “Non servivano parole, dunque, ma fatti concreti. E il passaggio obbligatorio è avvenuto in maniera serena, quasi rituale come lo era sempre stato fino allo scorso 13 febbraio, giorno in cui Mauro è stato degradato dai panni di capitano in favore dei Samir Handanovic. Tutto è filato liscio, con qualche sguardo d’intesa con qualcuno a mo’ di bentornato e qualche scambio di battute con altri, giusto per mettere definitivamente da parte vecchi rancori e sistemare il bene dell’Inter davanti a tutto. Il resto è venuto da sé e ha avuto come collante l’obiettivo comune. Una sorta di patto Champions per responsabilizzare tutti. Per Icardi, che deve tornare a fare ciò che lo ha resto grande in questi anni, ossia i gol; per la squadra, che da qui a giugno dovrà evitare quei blackout che hanno rischiato di farla uscire nelle ultime settime dai primi quattro posti in classifica; e per Spalletti, che al di là del contratto sa bene che il suo futuro sarà sempre legato al raggiungimenti degli obiettivi prefissati e condivisi con la società”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy