Inter, individuato il profilo perfetto a centrocampo. Pellegrini alternativa oltre ad una nuova pista

Le ultime sul futuro del centrocampo nerazzurro

di Daniele Vitiello, @DanViti
Beppe Marotta con Piero Ausilio ad Appiano

E’ ormai noto che l’Inter punterà soprattutto sul migliorare il centrocampo all’interno della prossima sessione di mercato. La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina fa il punto della situazione: “Brozo, nel possibile assetto 4-2-3-1, ha bisogno di un collega che sappia dare del tu al pallone allo stesso modo. In questo senso sarebbe perfetto Ilkay Gündogan, che ha frequentato un «master» sull’argomento alla scuola di Guardiola. Meno perfetto è l’ingaggio del giocatore: in scadenza nel 2020 ha chiesto al City un salario da 9 milioni di euro: troppi per le casse interiste. È lo scoglio maggiore: sul cartellino si potrebbe arrivare ad un accordo con il club inglese e il giocatore avrebbe le caratteristiche giuste, anche a livello di esperienza internazionale, per far salire un ulteriore gradino all’Inter. Ma non è l’unica soluzione al vaglio, si seguono anche con deciso interesse due protagonisti della nostra A: Lorenzo Pellegrini e Dennis Praet. Entrambi sono più adatti nel ruolo di mezzala di un 4-3-3, ma hanno giocato anche gare da registi. Il romanista diventerà strada praticabile se non rinnoverà con la Roma: l’attuale clausola di 30 milioni (15 subito e 15 fra un anno) è allettante. Conta la volontà dell’azzurro: bisognerà convincerlo che il progetto nerazzurro possa avere più futuro. Il doriano è valutato 25 milioni (fu pagato 9 nel 2016), ha un ingaggio più abbordabile (2 milioni) e ha dato segnali di essere pronto al salto a una big”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy