Inter, Suning procederà con prudenza. La Cina controlla: zero spese se bilancio non è ok

Si è concluso il Congresso del Partito Comunista cinese e il gruppo proprietario del club nerazzurro si muoverà anche a gennaio con cautela

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Zero sprechi o spese folli senza un bilancio solido”. La Gazzetta dello Sport in edicola stamane parla delle indicazioni che arrivano dalla Cina rispetto agli investimenti all’estero. Chiuso il Congresso del Partito Comunista dal quale è derivato che il governo cinese non diminuirà assolutamente i controlli sulle proprie aziende e quindi anche Suning porterà avanti una politica aziendale, in casa Inter, volta alla prudenza in attesa che i conti verranno sanati e si rientrerà totalmente nei parametri del fair play finanziario.

In realtà gli investimenti a gennaio servirebbero sia per dare a Spalletti dei ricambi, ma anche per permettere ai dirigenti interisti di cedere qualcuno: il gruppo cinese sarebbe deluso da quanto investito e dalle entrate in campo di cessioni e la rosea si riferisce all’ultima campagna di mercato che ha visto partire Medel, Jovetic, Kondogbia e diversi giovani “ma quando una squadra arriva settima hai poco da fare la voce grossa sul mercato“, scrive in un articolo sul giornale sportivo Mirko Graziano.

E se ieri Steven Zhang ha chiesto sostegno alla squadra da parte dei tifosi, nel senso inverso, viste la presenza massiccia allo stadio, i sostenitori nerazzurri potrebbero volere da Suning uno sforzo sul mercato per arrivare all’obiettivo minimo della stagione, un posto tra le prime quattro e quindi la qualificazione in Champions League.

Per adesso la politica è quella del “si compra se si cede” e si pensa quindi ad una cessione importante, uno tra Joao Mario e Brozovic (torna per andare in trasferta a Verona lunedì sera), ad esempio. In entrata il nome resta quello di Ramires che arriverebbe in prestito dallo Jiangsu e andrebbe ad occupare l’ultima casella da extracomunitario a disposizione della società: è atteso a novembre alla Pinetina per iniziare ad allenarsi col gruppo in attesa di gennaio, quando apriranno i battenti del mercato di riparazione e potrà essere ufficialmente a disposizione dell’allenatore.

(Fonte: La Gazzetta dello Sport, 26-10-2017)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5798458 - 3 anni fa

    E, ti pareva!!! Basta con le illusionist del top player!
    Se va bene arriva Ramirez, d’à vérificateur se giocherà
    Serve a Suning piazzarlo à Milano à Costco zéro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy