FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inzaghi: “Vittoria meritata, ora Shakthar decisivo. Rigorista? L’aneddoto di stamattina…”

DAZN

Una partita a tratti dominata contro una grande squadra, un finale di una sofferenza inaudita: ecco le parole di Inzaghi dopo Inter-Napoli

Marco Macca

Una partita a tratti dominata contro una grande squadra, un finale di una sofferenza inaudita. Una di quelle partite vinte con il carattere, il cuore, la determinazione, gli attributi. L'Inter di Simone Inzaghi vince finalmente il primo scontro diretto della stagione e lo fa nella partita più importante, quella che doveva segnare il definitivo ritorno nella lotta scudetto: a San Siro, i nerazzurri battono 3-2 il Napoli di Spalletti e si portano a -4 dalla coppia di testa formata dagli azzurri e il Milan. Queste le considerazioni di Inzaghi ai microfoni di DAZN dopo la gara del Meazza:

VITTORIA CHIAVE - "Era una partita chiave per il nostro campionato. Ma ora quella più importante è fra tre giorni. Ai ragazzi l'ho nascosto, mercoledì abbiamo un'altra partita importantissima. Ho fatto i complimenti ai ragazzi, perché abbiamo battuto una squadra fortissima, tra tante difficoltà e qualche nostro errore. Abbiamo sofferto, come è giusto che sia contro una squadra forte come il Napoli".

DIFFICOLTA' - "Dzeko non è al meglio, Correa ha fatto una grandissima partita e ha sentito un problemino e ha chiesto il cambio. Quando poi prendi gol nel finale, diventa difficile. Venivamo da partite non vinte per un soffio, normale un po' di timore".

RIGORISTI - "I rigoristi? Stamattina nella sgambata, Calhanoglu, Lautaro e Perisic hanno tirato 3 rigore a testa, segnando 9 gol. Ho detto: 'Fate voi'. Sono tutti bravissimi, Hakan Calhanoglu è in grande forma, ha dimostrato ancora una volta di avere carattere e personalità".

NAPOLI FERMATO - "Il Napoli è primo per possesso palla, sapevamo che con pressioni organizzate e tenendo più la palla avremmo portato a casa la partita e così è stato. Solitamente il Napoli utilizza una costruzione a tre, oggi è rimasta coi due centrali posizionati. Sono stati bravi i centrocampisti, che hanno fatto una grande partita".

LAUTARO - "Ieri in conferenza ho detto che non ero assolutamente preoccupato, perché ci sono dei momenti in cui la palla non vuole entrare. L'ho visto tranquillo. Stasera ha fatto un grandissimo gol, è un grandissimo attaccante che ama l'Inter e la maglia. Sono soddisfatto di tutti gli attaccanti a disposizione".

SCUDETTO - "Dobbiamo continuare così, sappiamo di avere un percorso importante davanti. In testa abbiamo la Champions, perché è da tanti anni che l'Inter merita di andare avanti. Mercoledì abbiamo una grande occasione, in un momento particolare della stagione. Abbiamo lasciato qualche punto, perché la Champions per noi è importante".

(Fonte: DAZN)

tutte le notizie di