Bologna-Inter 1-2: Lukaku suona la nona al Dall’Ara, nerazzurri tornano primi in classifica

Bologna-Inter 1-2: Lukaku suona la nona al Dall’Ara, nerazzurri tornano primi in classifica

L’Inter di Antonio Conte fa visita al Bologna per il secondo anticipo dell’undicesima giornata di campionato

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

BOLOGNA – L’Inter esce dal Dall’Ara con una vittoria in rimonta che la rimanda al primo posto in classifica in attesa della gara della Juventus di questa sera. Nerazzurri che nel primo tempo si vedono annullare giustamente due reti e che nella ripresa vanno sotto, colpiti da Soriano. La reazione arriva ed è quella richiesta da Conte, con Lukaku lesto a ribadire in rete un numero di De Vrij e completano l’opera su calcio di rigore al 90° per fallo di Orsolini su Lautaro.

Una vittoria preziosissima su un campo non semplice contro un Bologna gagliardo che crea non poche difficoltà ai nerazzurri, ben organizzato in fase difensiva e atleticamente ben messo. Buona la prestazione di Lazaro al suo debutto dal primo minuti. L’austriaco non delude, autentico mattatore della corsia destra dove inchioda Orsolini. Bene Lautaro con la solita qualità in attacco supportato da Lukaku autore della doppietta che vale 3 punti e momentaneo primato in classifica.

BOLOGNA – Piccolo tournover di Antonio Contro che contro il Bologna lancia dal primo minuto Lazaro. L’austriaco al suo debutto con la maglia nerazzurra in campionato dal primo minuti farà rifiatare Antonio Candreva in vista della trasferta di Dormund per il quarto turno di Champions League. Non solo Lazaro, anche Bastoni e Biraghi dentro dal primo minuto con il centrocampo confermato composto da Barella-Brozovic-Gagliardini. In attacco confermati Lukaku e Lautaro.

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

BOLOGNA (4-2-3-1): 28 Skorupski; 15 Mbaye, 23 Danilo, 13 Bani,11 Krejci; 16 Poli, 32 Svanberg; 7 Orsolini, 21 Soriano, 10 Sansone; 24 Palacio.
A disposizione: 1 Da Costa, 97 Sarr, 4 Denswil, 5 Medel, 6 Paz,  9 Santander, 17 Skov Olsen, 25 Corbo, 26 Juwara, 29 Cangiano, 30 Schouten, 31 Dzemaili.
Allenatore: Miroslav Tanjga (in rappresentanza di Sinisa Mihajlovic).

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 19 Lazaro, 5 Gagliardini, 77 Brozovic, 23 Barella, 34 Biraghi; 10 Lautaro, 9 Lukaku.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Godin, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 12 Sensi, 16 Politano, 20 Borja Valero, 21 Dimarco, 30 Esposito, 87 Candreva.
Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: La Penna
Assistenti: Passeri, Cecconi
Quarto Uomo: Marinelli
VAR e Assistente VAR: Valeri, Del Giovane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy