Milito: “Dispiaciuto per la situazione di Icardi. Io all’Inter in futuro? Se non…”

Milito: “Dispiaciuto per la situazione di Icardi. Io all’Inter in futuro? Se non…”

L’idolo nerazzurro non scarta l’ipotesi di un futuro all’Inter come dirigente

di Francesca Ceciarini, @FrancescaCphoto
Diego Milto in gol nel derby di gennaio 2012

La leggenda nerazzurra Diego Milito ha parlato della situazione di Mauro Icardi all’Inter, definendosi molto dispiaciuto per quello che sta succedendo fra il suo connazionale e il club dove ha fatto la storia.

El Principe era ospite di una trasmissione di Fox Sport Sur in Argentina e gli è stato chiesto se Icardi lascerà o no il club nerazzurro:

“Lo ha detto l’Inter stessa che non rientra più nei piani del club, però allo stesso tempo mi spiace molto perché conosco Mauro,” ha detto Milito.

“Abbiamo giocato nell’Inter insieme il mio ultimo anno lì, lui era appena arrivato, e mi fa male che un ragazzo che ha fatto tanto per il club, che ha fatto così tanti gol, debba andarsene in questo modo, che non lo prendano in considerazione e che stiano cercando di venderlo non mi pare sia la forma, la maniera…io dico sempre che i giocatori importanti devono continuare nei club,” questa la posizione di Diego, che non sembra quindi in accordo con la linea tracciata da Zhang e Marotta.

Milito poi ha parlato del rispetto che si è guadagnato nei vari club in cui ha giocato durante la sua carriera:

“Per me il maggior orgoglio è il rispetto che mi sono potuto guadagnare, poi vincere di più o di meno fa parte del calcio. Il rispetto che uno ha avuto in tutta la sua carriera e in tutti i posti in cui ha giocato e [che fa sì] che gli aprano la porta sempre è la cosa che mi riempie, personalmente, più di orgoglio, quindi pretendo sempre che i giocatori se ne vadano bene dai club”.

Milito al momento è ds del Racing Club, squadra con cui ha iniziato e terminato la carriera, lavoro che sta svolgendo con successo, visto il campionato vinto lo scorso aprile dopo poco più di un anno del suo insediamento come dirigente ( l’ultimo il club di Avellaneda lo aveva vinto nel 2014 con Milito capitano).

Al Principe è stato anche chiesto se abbia intenzione di tornare all’Inter come dirigente e lui non ha scartato l’ipotesi a priori:

“In verità vivo alla giornata, non guardo più in là: ora sto bene, ancora ci sono tante cose da fare nel club [Racing], non voglio nemmeno allungare troppo le cose nel tempo e rimanere giusto per farlo, se troverò ancora la motivazione e ci saranno traguardi da raggiungere io rimarrò, il giorno che non sentirò più questa cosa vedrò quello che mi motiva di più, se andarmene magari all’estero o no, e magari ricominciare da un’altra parte”.

( Fox Sport Sur)

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy