Moratti: «Ci siamo. Spero che i cinesi si rendano conto del privilegio e della responsabilità»

La trattativa per la cessione del pacchetto azionario di maggioranza dell’Inter è in fase avanzatissima e ieri è arrivato anche l’imprimatur di Massimo Moratti

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

La trattativa per la cessione del pacchetto azionario di maggioranza dell’Inter è in fase avanzatissima e ieri è arrivato anche l’imprimatur di Massimo Moratti: «Le firme con Suning dovrebbero essere vicine, per quello che mi sembra l’intenzione è quella di chiudere» ha detto l’ex presidente nerazzurro. L’Inter batterà bandiera cinese a breve e l’altra notizia è che Massimo Moratti dopo oltre un ventennio uscirà dall’organigramma. Le parole di Moratti, che per ora non andrà in Cina, testimoniano, se ce ne fosse bisogno, di quanto l’affare sia in stato avanzato. «Prima bisogna capire cosa accade in questi giorni. Quindi vedremo cosa mi dirà Thohir che è il mio referente e dirimpettaio. Ci vorranno comunque alcuni giorni per definire la mia posizione. Spero che i cinesi si rendano conto dell’enorme responsabilità e del privilegio che significa rappresentare i fantastici tifosi dell’Inter comprendendo bene cosa serve fare. A cominciare dalla scelta di dirigenti italiani che conoscano il territorio e le nostre dinamiche» ha spiegato Moratti.

(gds)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy