NERAZZURRINI – Colidio e Salcedo, questa Primavera non può fare a meno di voi

La rubrica settimanale sul settore giovanile nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Colidio e Salcedo, Primavera Inter

Brutta sconfitta per la Primavera dell’Inter, che viene battuta in casa dal Torino e rimanda alle ultime due giornate il discorso qualificazione alla fase finale. I granata, dopo aver vinto all’andata e dopo essersi imposti in Supercoppa, ottengono il terzo successo in altrettanti confronti con i nerazzurri, conquistando così il titolo di bestia nera dei ragazzi di Madonna, da condividere con la Fiorentina (quattro sfide con l’Inter, quattro vittorie viola).

MADONNA, ABBIAMO UN PROBLEMA – Ciò che emerge con grande chiarezza dal ko di sabato al Breda è l’assoluta imprescindibilità di Colidio e Salcedo: le due stelle della Primavera nerazzurra sono fondamentali per i destini della squadra di Armando Madonna, al di là dei gol segnati. L’argentino e l’italo-colombiano sono i due elementi di spicco della rosa interista, due talenti fuori categoria per il campionato Primavera, in grado di spostare gli equilibri se pienamente concentrati: contro il Torino entrambi sono rimasti in ombra, senza regalato alcuno spunto degno di nota, e tutta la squadra ne ha risentito. Si può essere decisivi anche (e soprattutto) con l’atteggiamento, con la personalità, e non solo con i gol o con la giocata ad effetto: Colidio e Salcedo devono fare questo ulteriore step nel loro processo di maturazione, devono crescere in personalità e dare l’esempio in ogni singola gara, per trascinare i ragazzi di Madonna in questo finale di stagione. Per poi spiccare il volo verso il calcio dei grandi: le qualità ci sono, l’Inter vi aspetta!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy