NERAZZURRINI – Primavera alle Final Four: le fortune di Madonna dipenderanno da un fattore

La rubrica settimanale sul settore giovanile nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Armando Madonna, Inter Primavera

Si chiude con una sconfitta la regular season della Primavera, che cade in casa contro il Palermo e può ora pensare alle Final Four. Missione compiuta per la Berretti, che vince anche la semifinale di ritorno contro l’Ascoli e si giocherà il titolo di categoria contro il Torino. Passaggio del turno anche per l’Under 16 di Bonacina, che elimina il Milan e si qualifica per le semifinali.

PRIMAVERA – L’Inter di Armando Madonna si congeda dal pubblico del Breda con un brutto ko, il terzo consecutivo. Non un bel modo per chiudere la regular season, nonostante la certezza del secondo posto in classifica e del pass per le Final Four, dove i nerazzurri affronteranno in semifinale la vincente di Roma-Chievo. Senza stimoli e con diversi titolari tenuti a riposo, la Primavera interista regala la vittoria a un Palermo tutt’altro che irresistibile, confermando quello stato di rilassatezza e deconcentrazione già evidenziato contro Torino e Atalanta. L’Under 19 raggiunge per la quarta volta consecutiva le Final Four di categoria, certificando una solidità e una continuità di risultati spaventosa, a prescindere dagli interpreti e dagli avversari: merito del lavoro di Roberto Samaden e di tutto lo staff del settore giovanile nerazzurro, oltre che degli allenatori. E proprio Madonna, alla prima stagione sulla panchina interista, dovrà essere bravo a sfruttare questi giorni che dividono dalle semifinali per far recuperare ai ragazzi le energie fisiche e soprattutto mentali: la squadra ha le qualità per fare bene, ma serve un cambio di registro immediato rispetto alle ultime uscite stagionali. Il tecnico interista riparte da una certezza: l’attacco. Contro il Palermo sono rimasti a riposo le stelle Colidio e Salcedo, Persyn è tornato in campo e potrà garantire nuove soluzioni tattiche, Esposito ha confermato durante l’Europeo Under 17 il suo momento magico, Merola sta recuperando dopo l’infortunio che gli ha fatto perdere le ultime gare. Le fortune dell’Inter dipenderanno, inevitabilmente, dalle giocate dei suoi gioielli.

BERRETTI – Sarà Torino-Inter la finalissima del campionato Berretti: la formazione di Corti, che per l’occasione ha potuto contare su diversi elementi della Primavera, supera l’Ascoli anche nel match di ritorno e contenderà ai granata il titolo di campione d’Italia. Decide la doppietta di Edoardo Vergani, finalmente felice dopo una stagione particolarmente difficile: in casa Inter non hanno dubbi sulle sue qualità, come dimostrato dal recente rinnovo di contratto, e con la Berretti ha la possibilità di chiudere alla grande l’anno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy