Olaroiu (all. Jiangsu): “Scambi con l’Inter possibili in ogni momento. Suning? Punta a…”

Le parole del tecnico del club cinese a Telekom Sport

di Redazione1908

Cosmin Olaroiu ha rilasciato un’intervista a Telekom Sport, nella quale si è soffermato anche sul rapporto del suo club (il Jiangsu Siuning) e l’Inter. Entrambe le squadre sono di proprietà di Suning e il tecnico del club cinese ha spiegato come funzionano gli equilibri, con un occhio anche al mercato: “Il rapporto aiuta, ovviamente. Sono nostri partner e colleghi, abbiamo una buona relazione”. I media cinesi hanno fatto circolare di recente le voci di un possibile scambio tra Alex Teixeira (Jiangsu) e Antonio Candreva (Inter), ma Olaroiu è abbastanza categorico su questo argomento: “Siamo in grado di fare scambi di giocatori con l’Inter in qualsiasi momento. C’è sempre la possibilità di trasferire questo giocatore. Ma in questo momento non penso che il problema si ponga”. A proposito delle strategie e delle ambizioni di Suning ha spiegato: “Suning è una società molto grande. L’ultima volta che il Presidente è venuto, ha detto che sperava che la squadra sarebbe stata in grado nei prossimi 3 anni di battersi per il titolo. Che è una cosa normale e una buona strategia da due punti di vista. Ovviamente chiunque vuole vincere e penso che se potessimo vincere il campionato, lo avremmo vinto la prima volta. Ma penso che ci sia molta pressione sulle spalle di un giocatore che non è abituato a farlo in ogni momento. E poi è una buona strategia. Ma ciò significa anche responsabilità. La stessa cosa succede all’Inter. Sono seguaci dei piccoli passi. Non vogliono saltare, perché quando fai un salto c’è la possibilità di tornare da dove vieni. E poi è bene fare prima qualche passo. Per fare meglio della scorsa stagione devi porti un obiettivo più grande di quello che avevi. Avevano l’obiettivo di qualificarsi in Champions League. Certo che sarebbero voluti andare avanti. Avevano questa possibilità, ma non hanno potuto, e questa cosa non li avrebbe restituiti. Al contrario, sarà ambizioso trovare le risorse per rigiocare la UEFA Champions League nella prossima stagione”.

Su Cristian Chivu: “Ho parlato con il presidente parla sempre di me con lui. È molto apprezzato lì, molto apprezzato. È molto apprezzato dall’Inter. Eder è stato portato qui da noi e il presidente ha detto che tutti dovrebbero capire. Ha detto, ci prendiamo cura di tutte le persone che ci aiutano in questo processo che stiamo portando avanti e tutte le persone che hanno contribuito alla storia dell’Inter e così via. E che si prende cura di tutti., Chivu credo sia un elemento importante nella storia dell’Inter e gode di un potere discrezionale”.

(Telekom Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy