Inter, Conte sceglie il partner di Lukaku. Tre soluzioni: Sanchez, Lautaro e Politano. A chi tocca?

Inter, Conte sceglie il partner di Lukaku. Tre soluzioni: Sanchez, Lautaro e Politano. A chi tocca?

Il tecnico dell’Inter ha varie opzioni come attaccante a fianco di Lukaku

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Romelu Lukaku esulta a San Siro

Nell’Inter di Conte la certezza in attacco sembra essere Romelu Lukaku. Il gigante belga ha siglato due reti in due partite con la maglia nerazzurra e al suo fianco ha giocato Lautaro Martinez, ma l’arrivo di Sanchez e la voglia di giocare di Politano potrebbero cambiare gli scenari nel reparto offensivo nerazzurro.

LAUTARO – “Finora contro Lecce e Cagliari la coppia Lukaku-Lautaro ha prodotto 3 gol e ha fatto vedere – soprattutto al debutto a San Siro – che l’intesa è a buon punto. Il Toro si è guadagnato i gradi l’anno scorso sostituendo Icardi da unico centravanti e ora parte avvantaggiato come seconda punta. Conte si fida di lui, il rinnovo nel mirino con raddoppio dell’ingaggio è il segnale che il club punta sull’argentino anche a lungo termine. Pur non essendo un gigante, poi, Lautaro è forte di testa: il gol di Cagliari è l’ennesima conferma, con lui più Lukaku l’Inter non scherza sui palloni alti. Nell’immediato, però, la partita di martedì notte tra la Seleccion e il Messico a San Antonio, in Texas, non lo favorisce: avrà sulle gambe solo due allenamenti prima dell’Udinese. quindi potrebbe anche riposare in vista del debutto Champions contro lo Slavia Praga”, spiega La Gazzetta dello Sport.

SANCHEZ – “Per questo motivo le azioni di Alexis Sanchez sembrano in salita: il Niño Maravilla, che in attacco può fare ogni ruolo, ha giocato solo la prima amichevole americana con il Cile e il rientro anticipato ad Appiano può favorirlo. Fisicamente è a posto, ora serve creare la chimica con i compagni, visto che prima di Cagliari aveva fatto solo un paio di allenamenti. Lui e Lukaku al Manchester United hanno giocato insieme 37 volte (19 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte), con 15 gol per il belga e 5 per Sanchez: la rapidità/fantasia di Alexis e la forza fisica di Romelu possono essere davvero un mix micidiale. Ma il gigante le giocherà tutte? Difficile crederlo. Con il Belgio il c.t. Martinez l’ha fatto riposare venerdì a San Marino ricordando l’estate difficile del numero 9: stasera a Glasgow tornerà a guidare l’attacco contro la Scozia e accanto a lui ci sarà Mertens. Un altro piccolo, anche se in un modulo diverso da quello di Conte. Che difficilmente rinuncerà alla stazza di Romelu negli appuntamenti importanti“.

POLITANO“I tanti impegni ravvicinati, però, garantiranno spazio anche all’altro potenziale compagno di reparto del belga, Politano. Magari anche in un’insolita coppia senza l’attaccante XL. Svestiti i panni dell’esterno destro a cui Spalletti non rinunciava mai, Matteo si deve reinventare. Nelle prime due uscite di Serie A ha giocato qualche spicciolo di entrambe le partite come cambio di Lautaro. Per Conte potrà essere importante, anche perché porta in dote 25 gol segnati negli ultimi 4 campionati”, aggiunge La Gazzetta dello sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy