Gol e un cognome che fa rima con Inter: ecco Esposito, il nuovo gioiellino nerazzurro

Gol e un cognome che fa rima con Inter: ecco Esposito, il nuovo gioiellino nerazzurro

Un anno fa il trionfo con l’Under 17 di Salvatore, ieri il successo di Sebastiano con l’Under 16. E non è finita…

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Nuovo trofeo per il settore giovanile dell’Inter che, dopo i titoli Primavera e Under 15, trionfa anche con l’Under 16 di Bonacina. Un altro Triplete dopo quello della scorsa stagione, quando i nerazzurri misero in bacheca gli Scudetti Primavera, Berretti e Under 17: ennesima dimostrazione di forza per il vivaio nerazzurro, che sotto la straordinaria guida di Roberto Samaden continua a raccogliere successi in giro per l’Italia con tutte le sue formazioni giovanili. Tra i protagonisti assoluti del 3-0 sulla Juventus di ieri sera c’è Sebastiano Esposito, autore del gol che ha sbloccato il punteggio: un’altra perla, dopo la punizione del momentaneo 1-1 in semifinale contro la Roma, un’altra prestazione di livello assoluto per questo attaccante che nel corso della stagione è stato aggregato, da sotto età, all’Under 17. E così, dopo il titolo Under 17 conquistato lo scorso anno dal fratello Salvatore, un altro Esposito si laurea Campione d’Italia con la maglia dell’Inter.

L’INTER NEL DESTINO – Un cognome, una famiglia che ha deciso di legarsi ai colori nerazzurri: partiti dalla Campania, più precisamente da Castellammare di Stabia, gli Esposito si trasferirono in Lombardia per consentire ai figli di cullare il loro sogno di sfondare nel calcio. Il primo fu Salvatore, centrocampista classe 2000 che in questa stagione si è diviso tra la Berretti nerazzurra e la Primavera della Spal: Campione d’Italia la scorsa stagione con l’Under 17, Salvatore ha già fatto qualche apparizione in panchina in Serie A con la Prima Squadra ferrarese. Ma le luci della ribalta, oggi, sono tutte per Sebastiano, bomber classe 2002 protagonista anche con la Nazionale italiana Under 16: qualità tecniche importanti, dopo una stagione con l’Under 17 di Zanchetta si è caricato sulle spalle i coetanei e li ha guidati al titolo di categoria. Su di lui sono in tanti a pronosticare un futuro importante, l’Inter intanto si gode l’ennesimo prodotto del suo inesauribile settore giovanile. E alle loro spalle sgomita il piccolo Francesco Pio, attaccante classe 2005: tre fratelli cresciuti con i colori nerazzurri sulla pelle, tre fratelli che vogliono diventare grandi nell’Inter.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy