Verona-Inter 1-2: Lautaro-Skriniar, l’Inter mette la freccia e vola in testa

Ultima gara del 2020 per l’Inter di Antonio Conte che fa visita al Verona allo stadio Bentegodi

di Redazione1908

VERONA – Non una vittoria scontata. Contro il Verona l’Inter trova la settima vittoria in campionato e si posiziona al primo posto in classifica in classifica in attesa della gara del Milan di questa sera contro la Lazio. Gara di sostanza da parte dei nerazzurri che affrontano con il giusto piglio la squadra di Juric che non gioca la sua gara in maniera sfrontata senza alcun timore.

Gli uomini di Conte scendono in campo con il piglio giusto, gestendo al meglio ogni palla senza mai andare in sofferenza. Meritato il vantaggio realizzato da Lautaro che gira in maniera perfetta su un traversone di Hakimi. Pareggio del Verona su leggerezza di Handanovic che bene si era comportato fino a quel momento. Accusato il pareggio la formazione di Conte si getta a capofitto nella metà campo scaligera trovando il nuovo vantaggio grazie allo stacco imperioso di Skirniar su corner.

L’Inter vola in testa alla classifica in attesa della gara di questa sera tra Milan e Lazio

VERONA – Si chiude il 2020 per l’Inter e per il calcio italiano. Una stagione tribolata per via della piega che gli eventi hanno voluto dare alla vita comune di tutta la popolazione mondiale. Il calcio – interrotto e ripartito – si appresta a salutare l’anno con la speranza che il venturo porti novità positive a livello globale. Il tecnico interista tirerà più avanti le somme di questa sua seconda stagione, ma al 24 dicembre si potrà comunque tirare una linea e valutare l’operato suo e della squadra.

Inter che questo pomeriggio al Bentegodi di Verona avrà la possibilità di mettere non poca pressione al Milan che questa sera riceverà la Lazio al Meazza e vorrà blindare il primo posto in classifica distante una sola lunghezza. Il tecnico nerazzurro punta la vetta, per il soddisfazione del gruppo, dei tifosi, della società e soprattutto personale. Un traguardo che potrebbe conferire maggiori argomentazioni al tecnico che nei prossimi giorni incontrerà la società per pianificare il futuro prossimo.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

HELLAS VERONA (3-4-2-1): 1 Silvestri; 27 Dawidowicz, 23 Magnani, 17 Ceccherini; 5 Faraoni, 61 Tameze, 4 Veloso, 3 Dimarco; 20 Zaccagni, 90 Colley; 9 Salcedo.
A disposizione: 22 Berardi, 25 Pandur, 6 Lovato, 8 Lazovic, 13 Udogie, 14 Ilic, 15 Cetin, 19 Ruegg, 21 Gunter, 45 Yeboah, 72 Danzi, 99 Bertini.
Allenatore: Ivan Juric.

INTER (3-4-3): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 15 Young; 14 Perisic, 9 Lukaku, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 5 Gagliardini, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 22 Vidal, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian.
Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Giacomelli.
Assistenti: Liberti, Galetto.
Quarto Uomo: Di Martino.
VAR: Calvarese.
Assistente VAR: Mondin.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy