L’orgoglio di essere nerazzurri. L’Inter in Nicaragua…

di Lorenzo Roca, @Lorinc74
Dopo due anni di presenza in Nicaragua, durante i quali ha sostenuto più di 100 bambini attraverso un programma di allenamento sportivo e di garantire la loro formazione, la Fundación Inter Futura ha confermato una nuova fase di sostegno per i bambini del Nicaragua. Ajax Delgado, dell’Associazione giovani del Nicaragua ha spiegato che questo è un programma che richiede due anni di realizzazione nel paese e gli sforzi del governo sandinista, che fornisce servizi per il suo sviluppo, e un gruppo di partner nazionali. Il programma ha un carattere tecnico e sociale, e coinvolge i bambini in età compresa tra 6 e 13.

«Questo è un programma che, in un modo o nell’altro nel corso degli anni ha avuto successo e ci siamo impegnati a continuare a promuoverlo e spingerlo. È importante sottolineare il lavoro ProNicaragua fatto sotto lo sforzo e l’iniziativa che ha avuto Laureano Ortega e, dall’altro, il ruolo svolto da Lorenzo Alderisio, Console Onorario del Nicaragua a Milano, tutte le persone coinvolte con l’associazione CAI (care center e l’integrazione del bambino), siamo diventati una famiglia che ci permette in modo efficace di aiutare questi bambini, 120 bambini nel corso degli ultimi due anni ne hanno beneficiato» ha detto Delgado.

Come parte di questo programma, questa settimana sta finendo la visita un organo tecnico della Fondazione, venuto nel paese per formare tecnici nicaraguensi durante tutto l’anno di lavoro con i bambini di Inter Campus.

«Qui condividiamo una forma di allenamento con gli allenatori, la condivisione di una metodologia di formazione, i bambini hanno da divertirsi, stiamo facendo bene qui in Nicaragua, come in molti paesi» ha detto Capellini.

(el19digital)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy