Le rivali / Berlusconi: “Yonghong Li dovrebbe avere un sostituto in Italia. I cinesi…”

L’ex presidente del Milan a ruota libera

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Nel corso di un’intervista a TeleLombardia, l’ex presidente del Milan Silvio Berlusconi ha parlato della proprietà cinese, entrata in scena la scorsa primavera:

“Il Presidente del Milan, Yonghong Li, dovrebbe avere certamente un sostituto qui in Italia. Io stavo sempre vicino alla squadra ed ai singoli giocatori. Purtroppo non c’è alcuna speranza per i miei figli, per i tifosi, per i miei amici, Confalonieri in primis, che io possa tornare a interessarmi di Milan. La mia decisione sofferta, molto sofferta, è definitiva perchè ho ritenuto e ritengo che per dare al Milan il livello a cui il Milan ha diritto, non bastano più i capitali di una sola famiglia. Questo socio cinese, questo signore, con noi ha sempre mantenuto la parola, è sempre stato puntuale con i pagamenti ed è stato anche puntuale nel mettere in atto una campagna che era stata annunciata da 250 milioni. La campagna è stata fatta, altro è da discutere sui risultati di questa campagna”.

(pianetamilan)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy