le rivali

Pioli: “Il derby? Ci sarà tempo per prepararlo. Concentrati sull’EL, poi penseremo all’Inter”

Getty Images

L'allenatore del Milan ha parlato prima della partita contro la Stella Rossa, la gara che precede quella contro i nerazzurri

Eva A. Provenzano

Prima del derby contro l'Inter c'è la partita di Europa League contro la Stella Rossa: Stefano Pioli ha parlato questa mattina in conferenza stampa e si è riferito anche alla sfida contro i nerazzurri. «Siamo concentrati su questa doppia sfida, è una gara difficile contro una squadra che gioca un buon calcio e sta stravincendo il campionato. Dobbiamo farci trovare preparati». 

-La partita contro l'Inter potrebbe valere una stagione o quasi. Questa partita di EL avrebbe preferito si giocasse in un altro momento o va bene così? 

Abbiamo voluto con tutte le nostre forze e i preliminari essere qua in questo momento. Siamo contenti del nostro percorso. Dobbiamo mantenere grandi umiltà ma conservare anche convinzione e fiducia nelle nostre qualità. Quindi la partita di domani è quella che volevamo, difficile. Poi ci sarà il tempo necessario per preparare bene il derby.

Getty Images

-Sottovalutato la partita con lo Spezia?

La cosa preoccupante sarebbe stata se avessimo giocato da Milan e avessimo perso la partita. Visto che non abbiamo giocato da Milan abbiamo voltato pagina e pensiamo alle prossime gare. 

-Mandzukic?

Grande professionista e giocatore, si è inserito bene. Sta lavorando bene e tanto perché sa che deve mettere intensità nel suo lavoro. Sta meglio e credo che possa giocare domani. 

-Se deve fare un confronto tra le prossime partite, andata e ritorno con la Stella Rossa, una con l'Inter e l'altra con la Roma, secondo lei quale è la più importante?

Questo periodo è molto importante per noi. Nei prossimi 18 giorni giocheremo 6 partite perché dopo la Roma avremo anche l'Udinese e poi il Verona. Tutte gare importanti perché comincia il periodo decisivo in EL e in campionato. Ogni partita va affrontata al massimo ed è quello che dobbiamo fare a partire da domani. 

-Milenkovic, Ibrahimovic, Rebic, Mandzukic: com'è la sua esperienza con i giocatori che finiscono in ic? 

Mi piacciono molto. Sono grandi professionisti e grandissimi lavoratori. Sono belli tosti e forti, hanno belle personalità. Non è nemmeno facilissimo rapportarsi con loro, ma ti rispettano tanto, danno veramente tanto. Dicono quello che penso e mi piacciono le persone che si rapportano così.

A Skysport l'allenatore ha aggiunto: «Il Milan in Europa ha sempre primeggiato. Abbiamo fatto tutto per cercare di essere in questa competizione e saremo una sorpresa anche in questa. Turn over? Comincia un momento del campionato molto impegnativo. Dosare bene la condizione e le energie dei miei giocatori sarà importante. Ho tutti a disposizione, mi serve una squadra competitiva in EL e poi prepareremo il derby». 

(Fonte: SS24)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso