FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Roma, Ibanez: “Inter? Solo un’altra partita importante. Somiglio a Lucio, su Lukaku…”

Getty Umages

Le dichiarazioni del difensore brasiliano verso la gara con l'Inter

Alessandro De Felice

Roger Ibanez, difensore brasiliano della Roma, ha parlato ai microfoni del quotidiano Il Messaggero alla vigilia della sfida contro l'Inter, in programma domani alle 12:30: "È solo un’altra partita importante. Dovremo giocare come abbiamo sempre fatto. Il blackout c’è stato in due partite e non può essere un caso. L’Inter ci dirà se avremo trovato continuità".

Lukaku non è proprio l’avversario migliore, no?

"Ogni squadra ha il suo attaccante pericoloso. Noi guardiamo i video, studiamo...".

Si aspettava la Roma così in alto in classifica?

"Certo che sì, la Roma è una grande squadra italiana e deve stare sempre tra le prime. Non è un caso se siamo lassù".

 Getty Images

La Roma è tra le favorite per lo scudetto, dunque?

"Deve essere sempre tra le grandi. Se sono qui per me la Roma è la più grande squadra in Italia".

Lei è diffidato. Dovendo scegliere, salterebbe l’Inter per esserci con la Lazio?

"Devo essere cauto, concentrato e magari giocarle entrambe".

È possibile giocare senza pensare al peso della diffida?

"Sì, devi essere lo stesso giocatore. Non è che se sei in diffida cambi il modo di stare in campo. Io faccio quello che so fare sempre e per me non cambia nulla".

Un idolo nel calcio?

"Non ho un idolo preciso. Dicono che somigli a Lucio. In effetti, lui o anche Juan che ha pure giocato alla Roma".

Chi sarà più pericoloso tra Lukaku e Immobile?

"Come caratteristiche non si assomigliano tanto: Lukaku è un uomo più di riferimento, Immobile si muove di più. Io devo comunque comportarmi come faccio sempre".

 Getty Images

Ecco la possibile fase cruciale della stagione: le partite contro Inter e Lazio chiariranno quale sarà il ruolo della Roma in campionato?

"L’obiettivo della Roma è la Champions".

Davvero non pensate ad altro?

"Dobbiamo solo pensare a restare tra i primi e ad andare in Champions, poi ogni cosa in più per noi è una vittoria. Non ci poniamo limiti".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso