Ag Lautaro: “E’ pronto. Togliere la clausola? Se l’Inter ci chiamasse, collaboreremmo”

Le parole di Beto Yaque, procuratore del Toro

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Lunga intervista concessa da Beto Yaque, agente di Lautaro Martinez, ai microfoni di FcInterNews. Il procuratore ha inizialmente aggiornato sulle condizioni dell’attaccante, pronto al ritorno in campo: “Sta meglio. Mi ha detto di aver recuperato. Si è allenato con il gruppo. Tutto fa pensare che sia pronto per giocare la prossima partita di campionato. Lautaro pensa solo a giocare, ha un profilo basso. Sta bene, è felice. Il gol contro il Milan è stato molto importante per lui e per la squadra. Si sente amato da tutti. Dai compagni ai tifosi, passando per ogni componente del club. Si nota ogni giorno di più. E chiaramente se lui è contento, anche io lo sono”.

LA CLAUSOLA – “Noi siamo tranquilli. Lautaro è un ragazzo molto giovane, un giocatore d’élite. Se l’Inter ci chiamasse per questa esigenza, dato che con noi si sono comportanti sempre bene, siamo per la collaborazione”.

ICARDI – “Non voglio entrare nella situazione specifica, anche perché parliamo di circostanze personali che non mi competono. Per questo le dico che a me interessa solo vedere giocare Lautaro. Lautaro Capitano? L’idea mia, della sua famiglia e del giocatore, è sempre stata quella di volerlo vedere trionfare in nerazzurro. Che intraprenda una grandissima carriera a Milano. Da quando ci fu la prima telefonata per prenderlo e iniziarono a sedurlo. L’obiettivo è centrare grandi traguardi ed entrare nella storia del club. Al Racing è stato Capitano. Lui ha un temperamento forte e può portare la fascia. Ma diamo tempo al tempo. È arrivato solo questa stagione. Lasciamolo crescere, il resto si vedrà”.

IL MOMENTO – “Io ho sempre avuto fiducia in lui. Lo conosco benissimo. Aveva solo bisogno di continuità. Oggi è una realtà, se lo merita. Dà tutto per il club e per i suoi compagni. Adesso è titolare. Vuole proseguire su questa strada dimostrando il suo valore, far vedere di che pasta è fatto, continuando a crescere. Il gol col Milan? Abbiamo parlato giusto al termine del Derby. La sua felicità era incontenibile. Lautaro era molto felice, per un qualcosa che sognava: segnare in un match importante e vincere la gara, regalando così una gioia e i tre punti ai suoi tifosi. Davvero parliamo di una contentezza enorme. Juve? Segnerà pure contro i bianconeri. Almeno questo è quello che mi auspico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy