CdS – Champions, Inter artefice del proprio destino. Tremano le casse: in bilico tanti milioni

Il club nerazzurro è ancora in corsa, nonostante il peggio inizio della storia, per un posto agli ottavi di finale di Champions

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Al giro di boa tutto è ancora aperto. Nonostante la situazione dopo 270 minuti sia complicata, l’Inter può ancora sperare di qualificarsi agli ottavi di Champions League. Con 9 punti a disposizione, i nerazzurri non possono più sbagliare ma hanno il destino nelle loro mani.

Con 9 punti avrà la certezza di andare avanti, con 7 avrà ottime possibilità, ma potrà sperare pure con 6, mentre con 5 servirebbe un ‘miracolo’” scrive il Corriere dello Sport. La qualificazione della squadra di Conte dipenderà anche dall’equilibrio del girone: il 25 novembre, i nerazzurri sperano in una mancata fuga del Borussia Monchengladbach nella sfida casalinga con lo Shakhtar e dopo il 6-0 di martedì.

Getty Images

Il calendario dà una mano ‘relativa’, per l’assenza dei tifosi’ ma evitando lo stress delle trasferte, all’Inter con 2 delle 3 sfide in casa.

Quello di questa stagione è il peggior inizio della storia dell’Inter in Champions: i nerazzurri non erano mai partiti con 2 punti in 3 partite. Uno in meno rispetto alla stagione 2006/2007 e a quella del Triplete (2009/2010). A far preoccupare è un altro dato: nelle ultime 13 partite di Champions, l’Inter ha vinto solo 2 partite. “Numeri non certo da ‘grande’” scrive il Corriere dello Sport.

Getty Images

In caso di mancata qualificazione agli ottavi, a risentirne saranno le casse dell’Inter: potrebbero svanire, infatti, i 9,5 milioni garantiti dalla Uefa in caso di qualificazione e i possibili introiti derivanti dai turni successivi. E con questa classifica, il club di viale della Liberazione dovrebbe rinunciare anche ai 18,5 milioni che ha incassato l’annata scorsa nella fase finale di Europa League.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy