Atalanta-Inter Primavera, le pagelle: Pompetti migliore in campo, rimpianto Esposito

Atalanta-Inter Primavera, le pagelle: Pompetti migliore in campo, rimpianto Esposito

Le pagelle di FcInter1908 su Atalanta-Inter, finale del campionato Primavera

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Marco Pompetti, Inter Primavera

Finisce in finale il sogno dell’Inter di Armando Madonna, che perde 1-0 contro l’Atalanta. Queste le pgelle di FcInter1908.

Dekic 6,5 Strepitoso l’intrvento su Heidenreich a fine primo tempo, non può nulla sul gol di Colley.
Zappa 6 Si applica con diligenza in una posizione non propriamente sua senza sfigurare. Unica macchia, la palla persa dalla quale nasce il gol decisivo di Colley.
Nolan 6,5 Prestazione da capitano vero: nel primo tempo blocca sul nascere ogni tentativo dell’Atalanta. Qualche difficoltà in più nella ripresa. (dall’85’ Merola sv)
Rizzo 6,5 Stilisticamente non eccezionale, ma efficace: il suo intervento su Piccoli nel secondo tempo vale come un gol.
Persyn 5,5 Non è ancora tornato al meglio dopo l’infortunio subito a metà stagione e si vede. Si preoccupa più di difendere che di attaccare. (dal 59′ Grassini 6 Si fa apprezzare con qualche discesa delle sue)
Gavioli 5,5 Tanta corsa e tanta generosità, ma pecca in lucidità.
Pompetti 7 Il migliore in campo dell’Inter: aperture da applausi, detta i tempi della manovra e non si risparmia quando c’è da mettere la gamba. Quando cala lui cala tutta la squadra.
Schirò 6 Moto perpetuo, prova a rendersi pericoloso con alcuni inserimenti dei suoi. Nel secondo tempo finisce l’ossigeno.
Corrado 6 Qualche buon traversone, presidia bene la corsia mancina. Potrebbe sfruttare di più lo spazio che gli viene concesso.
Colidio 5,5 Questa volta non riesce a incidere: chiuso nella morsa della difesa atalantina, fatica a rendersi pericoloso.
Salcedo 5,5 Partita di grande sacrificio: svaria su tutto il fronte offensivo, non si risparmia in fase difensiva, ma si rende pericoloso solamente una volta. (dal 71′ Esposito 6,5 Entra e colpisce il palo, dimostrando ancora una volta quanto possa essere pericoloso. Un dubbio: non poteva entrare prima?)
Madonna 6,5 L’Inter gioca la partita che doveva giocare: attenta in fase difensiva, rapida nel ripartire in fase offensiva. Limita le iniziative dell’Atalanta e si gioca il titolo fino all’ultimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy