Bamba: “Mi chiamavano Eto’o in Costa d’Avorio. E sogno l’Inter, in nerazzurro vorrei anche solo…”

Bamba: “Mi chiamavano Eto’o in Costa d’Avorio. E sogno l’Inter, in nerazzurro vorrei anche solo…”

L’attaccante ivoriano confessa di tifare per i nerazzurri e sogna di giocare a San Siro, come il suo idolo

di Redazione1908

Ibrahim Bamba, attaccante classe 2000 del Paternò, svela il suo grande sogno nel corso di un’intervista a MeridioNews. E il suo sogno ha i colori dell’Inter: «Nel mio Paese i miei amici mi chiamavano Samuel Eto’o. Mi piace tutto di lui, come gioca e come aiuta le persone povere. Mi piacerebbe diventare un professionista per cambiare la mia vita e anche quella di altre persone. Sogno di giocare nell’Inter, anche fare un semplice provino sarebbe un sogno. Tutto dipende da me, ma grazie al Paternò adesso posso realmente sognare», le parole dell’ivoriano, arrivato in Italia nel maggio del 2016.

L’ESPERIENZA AL PATERNO’ – «A Paternò mi trovo bene, ci sono persone buone che mi vogliono bene. Sono venuto qui perché la squadra è ambiziosa e punta alla promozione. Il direttore Strianese mi ha voluto fortemente e sono stato consigliato da Antonio Rizzuto che lo conosce, che mi guida qui in Italia e che per me è come un secondo padre».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy