Bastoni, l’Inter nel destino: 4 anni fa il gol in finale con l’U17, il suo futuro è scritto

Bastoni, l’Inter nel destino: 4 anni fa il gol in finale con l’U17, il suo futuro è scritto

Il difensore classe ’99 è destinato a rimanere a lungo in nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Alessandro Bastoni, Inter

Cesena, 19 giugno 2016: l’Atalanta batte 2-1 l’Inter e si laurea campione nazionale Under 17. Dopo il vantaggio milanese firmato Davide Merola, i bergamaschi trovano il gol del momentaneo pareggio nei secondi conclusivi dei tempi regolamentari con un imperioso colpo di testa di Alessandro Bastoni. Oggi, poco meno di quattro anni dopo, il centrale classe ’99 è riuscito a imporsi con i nerazzurri di Milano, tanto da diventare un titolare a tutti gli effetti della formazione di Antonio Conte. L’Inter nel destino, per un giocatore unanimamente considerato uno dei migliori talenti del palcoscenico internazionale.

FUTURO SEGNATO – Un anno dopo quel gol in finale, l’Inter decise di acquistare quel giovanissimo difensore, che nel frattempo aveva già bruciato i tempi esordendo in Serie A: i nerazzurri, per consentirgli di crescere con calma, lo lasciarono in prestito nella “sua” Bergamo inizialmente per due stagioni, salvo poi anticipare il suo approdo a Milano e girarlo al Parma. Dopo un anno di apprendistato in maglia ducale, Bastoni ha fatto rientro alla base, conquistando da subito la stima di Antonio Conte, che non ha avuto timore nel gettarlo nella mischia nonostante la giovanissima età. Oggi, con già 17 presenze in nerazzurro alle spalle, il suo futuro appare segnato: in estate firmerà il prolungamento del suo contratto, e l’intenzione dell’Inter è quello di farne uno dei simboli del club del presente e del futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy