CdS – Nainggolan vuole riprendersi una rivincita con l’Inter. Chi lo conosce giura che…

Il giocatore in difficoltà nei primi sei mesi per gli infortuni e i fatti accaduti nella sua vita privata è stato colpito da dure critiche e vuole far ricredere tutti

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Gli ultimi sei mesi non sono stati quelli che voleva a livello sportivo e a livello privato. Radja Nainggolan però riparte dai buoni propositi. Ha scelto di trascorrere le vacanze in Sardegna insieme alla sua famiglia e questa volta non sono arrivati sui social video di feste o quanto altro, solo la foto con le figlie e le immagini accanto a sua moglie servite a smentire le voci su presunti tradimenti. Ora Spalletti spera che questa voglia di chiarire si riversi anche sul campo. Il Corriere dello Sport scrive: “Per farsi trovare pronto domani alla ripresa degli allenamenti il Ninja non ha trascorso le vacanze in totale relax. A Cagliari si è portato dietro la “scheda” di lavoro consegnata a lui e ai suoi compagni e ha già svolto tutte le sedute obbligatorie di allenamento”. Nainggolan vuole farsi trovare pronto dall’allenatore che lo ha voluto fortemente a Milano anche perch,  un anno fa, rispetto allo stesso periodo di riferimento, aveva giocato molti più minuti: 1.846 rispetto ai 1.013 attuali. 

CRITICHE E FERITE APERTE – A ferirlo più di tutto le critiche ricevute, soprattutto quelle che lo hanno descritto come giocatore finito o che hanno parlato di un acquisto disastroso da parte dell’Inter, ha spiegato il CdS in un articolo di Ramazzotti. “Il belga finora ha incassato in silenzio, ma è pronto a prendersi la sua rivincita. Le persone a lui vicine giurano di averlo visto così carico e determinato solo nei momenti migliori della sua carriera. Sa di avere molto da dimostrare e qualcosa da farsi perdonare. E’ convinto di poter essere lui il miglior “acquisto” del mercato di gennaio“, conclude il giornalista.

(Fonte: Corriere dello Sport, 07-01-2019)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy