Chiesa, l’Inter non si arrende: Marotta e Ausilio hanno ancora una carta da giocare

Chiesa, l’Inter non si arrende: Marotta e Ausilio hanno ancora una carta da giocare

L’esterno viola è l’obiettivo numero uno dei nerazzurri

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Federico Chiesa, Fiorentina

Stando alle indiscrezioni degli ultimi giorni, Federico Chiesa è sempre più vicino alla Juventus. Ma l’Inter non intende arrendersi: l’esterno viola è l’obiettivo numero uno dei nerazzurri, pienamente convinti del valore del giocatore e della bontà dell’operazione. Marotta e Ausilio, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, puntano su un fattore per sorpassare la Juventus: “L’Inter segue Chiesa da tempo, e sa di non essere sola: ora che la concorrenza estera si è spenta, restano la Juve e il suo allungo. Ma l’ad Marotta e il ds Ausilio non si arrendono, perchè Federico è considerato il profilo perfetto per un ulteriore “step” di crescita del club. La Juve si è mossa presto, l’Inter sa di dover rimontare e sta provando a farlo in fretta. Giovane ma già rodato, italiano ma subito pronto a palcoscenici internazionali, polivalente dalle caratteristiche difficilmente replicabili, investimento pesante ma quasi “sicuro”, che non perde valore: per tutti questi motivi, a cui si è aggiunta l’approvazione convinta del nuovo tecnico Conte, l’Inter ha individuato in Chiesa l’obiettivo numero uno. E in un incontro di qualche settimana fa con Enrico, padre del giocatore, i dirigenti nerazzurri hanno sottolineato proprio la centralità assoluta che Fede avrebbe nel progetto interista, cosa che la Juve piena di stella non può promettere al 100%. Convincere la Fiorentina, specie se il duello dovesse diventare un’asta, sarà complicato, perchè i nerazzurri non potranno mettere insieme “cash” la quota di 70 milioni: bisognerà lavorare sulle contropartite, su giovani potenzialmente utili al progetto viola come Pinamonti o Karamoh“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy