Conte stravolto: frasi impensabili tre mesi fa. “Si pensava a pace forzata. E invece è…”

Dallo sfogo clamoroso post Bergamo alle bordate contro la società del post finale di Europa League: Conte ora è totalmente trasformato

di Redazione1908
Getty Images
Una prospettiva di questo genere (quella del rinnovo ndr) era impensabile solo qualche mese fa. Basti pensare come si era conclusa la stagione, lo scorso agosto: con la sconfitta in finale di Europa League, ma soprattutto con le pesanti esternazioni di Conte. Per qualche giorno, è sembrato più fuori che dentro. Poi, il patto di Villa Bellini ha fatto rientrare tutto. Qualcuno ha anche ipotizzato che si sia trattato di una pace forzata, quasi obbligata dall’impossibilità di trovare un modo di uscire da un contratto pesantissimo.
Badando ai fatti, però, da quel giorno, l’atteggiamento di Conte è completamente mutato: nessuna dichiarazione fuori posto, anzi il perfetto esempio di aziendalismo. Occorre riconoscere che, al di là delle difficoltà economico-finanziarie comuni a tutte le squadre, la società ha provato ad accontentarlo al meglio sul mercato: dopo Hakimi, infatti, sono arrivati Kolarov e Vidal. E’ mancato solo Kantè, ma era davvero impossibile raggiungere il francese. Ne è uscita un’Inter decisamente più forte e con ambizioni di vittoria ancora più consistenti”. 
 
E la voglia di abbandonare il progetto, da parte di Conte, sembra completamente svanita. Arriverà addirittura il rinnovo?
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy