Conte: “Vuoi o non vuoi, vincendo ti viene un po’ il braccino. Con la Fiorentina spazio a…”

Il tecnico nerazzurro ai microfoni di Inter TV

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Antonio Conte ha commentato il pareggio dell’Olimpico ai microfoni di Inter TV: “Amarezza? Sicuramente subire il pareggio a qualche minuto dalla fine dispiace perché penso che avremmo meritato la vittoria. A me non era dispiaciuto neanche il primo tempo. La Roma giocava molto sulle ripartenze e cercava di attaccare con giocatori veloci e rapidi. Abbiamo fatto una buona partita e pagato un po’ di stanchezza. Penso anche per un aspetto psicologico. La Roma perdendo si è buttata in avanti, vincendo vuoi e non vuoi ti viene un po’ il braccino. Anche con un po’ di energie in meno diminuisci al pressione davanti. C’è da fare i complimenti ai ragazzi, questa era la terza partita per tantissimi di loro. Abbiamo giocato sempre con lo stesso undici. Inevitabile che qualcosina potevi pagarla negli ultimi minuti”.

Prossimi impegni: “Contro la Fiorentina bisognerà anche fare delle scelte. Abbiamo giocato tre partite con la stessa struttura di squadra. Giusto dare anche la possibilità di giocare a chi ha giocato di meno. L’Inter se vuole ambire a qualcosa di importante, deve avere una rosa importante. Perché non dare spazio a tutti quanti? Bisogna preparare bene la partita contro la Fiorentina e dare spazio a chi ha giocato di meno. E poi preparare la partita contro la Juventus. Sicuramente abbiamo una struttura, una fisionomia. Ho letto le parole di Fonseca e fa piacere quello che ha detto. Che abbiamo una struttura e che è difficile trovare le contromosse. Penso che all’Inter ci sia un lavoro importante: a volte riconosciuto a volte no. Dobbiamo andare avanti sapendo che solo attraverso il lavoro possiamo toglierci delle soddisfazioni”.

Getty Images

(INTER TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy