Il gioiello Eriksen inizia a brillare per l’Inter. Ora Conte deve cambiare la sua Inter

Il gioiello Eriksen inizia a brillare per l’Inter. Ora Conte deve cambiare la sua Inter

Il danese ha fatto vedere di avere grandi qualità e di poter incidere tra le linee, il tecnico dell’Inter dovrà inserirlo nel suo scacchiere

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Ottima prestazione di Eriksen nel secondo tempo dell’Inter in casa del Ludogorets. Il danese è salito in cattedra, liberato da compiti tattici, e ha portata i nerazzurri alla vittoria.

“Riconoscere un gioiello da una patacca non è poi così difficile. L’Inter l’ha trovato e messo in mostra nel piccolo negozio di Razgrad, dove inizia a brillare la stella di Christian Eriksen. Il danese sboccia e trascina i nerazzurri verso gli ottavi di finale dell’Europa League, già ipotecati con il tondo 2-0 al Ludogorets, ma soprattutto regala ad Antonio Conte un’alternativa tattica, forse decisiva, per il finale di stagione.

L’esperimento è riuscito, l’Inter può cambiare, anzi forse deve farlo per valorizzare il nuovo acquisto. Eriksen non ha ancora il passo da mezzala pura, però a calcio sa giocare e da trequartista fa svoltare la squadra. Il responso è inequivocabile, perché dopo un tempo di niente con il danese bloccato nella linea dei cinque centrocampisti, l’Inter è decollata non appena Conte ha avanzato l’ex del Tottenham dietro gli attaccanti. Eriksen ha restituito al tecnico il gol del vantaggio, un altro bel tiro, una traversa, colpi di classe e un dialogo proficuo con le punte, soprattutto con Lukaku (entrato per uno spento Lautaro), ancora a segno con il rigore del raddoppio”, analizza il Corriere della Sera.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy