Icardi: “Non torno in Italia. PSG, decisione facile: avevo già scelto”. Ma sull’Inter…

Icardi: “Non torno in Italia. PSG, decisione facile: avevo già scelto”. Ma sull’Inter…

Le parole dell’argentino a Le Parisien

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Lunga intervista concessa da Mauro Icardi, ex centravanti dell’Inter ora al Paris Saint-Germain, ai microfoni de Le Parisien. Il calciatore ha parlato della sua decisione di restare in Francia e della squadra, ma, sottolinea il quotidiano, ha preferito non esprimersi su Inter e Nazionale. Ecco le parole dell’argentino sulla permanenza al Parco dei Principi: Non era una mia decisione, ma del club. Quando l’opzione di riscattarmi è diventato un’opportunità reale, ne abbiamo discusso con i dirigenti e con Leonardo. Abbiamo valutato questa decisione con la mia famiglia e abbiamo deciso di restare: è stato facile. Dal mio arrivo a Parigi dall’Italia, la decisione era definitiva. Il diritto di riscatto poteva essere esercitato solo questa stagione, ma per me era tutto già definitivo dalla stagione passata.

Con Di Maria, Mbappé e Neymar mi sento molto bene: dai primi allenamenti abbiamo avuto un buon feeling. Conoscevo già Angel, ma non gli altri due. Dal primo minuto mi hanno aiutato a integrarmi. Sono venuto per dimostrare cosa so fare e aiutare la squadra: loro lo sapevano e pensano la stessa cosa. Il calcio è collettivo, per portare la squadra al successo, ci si deve aiutare. Dal primo giorno ho sentito un legame che univa il gruppo: c’è amicizia. C’è un bell’ambiente, ci aiutiamo molto in campo. Se ho pensato ad un ritorno in Italia? No no, mi sento bene a Parigi. Rientro in Italia durante le vacanze e ci ho passato il lockdown. Sono vicino, ad un’ora d’aereo. E ora la mia famiglia è tutta a Parigi”, ha concluso.

Sulla mogliee Wanda Nara, Icardi ha detto: “Decidiamo tutto in famiglia, tutti insieme. Se ci sono scelte da fare, se ne parla e si prende la miglior decisione per noi e i bambini: non c’è niente di difficile. Se sono geloso? No, no (ride, ndr). Noi gestiamo la nostra immagine sui social in due, insieme. E’ molto buono per noi che mia moglie sia famosa. I nuovi Beckham? Ma no, sono di un altro livello”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy