Gds – Serie A, ingaggi allenatori: comanda Conte, poi c’è Fonseca. E Spalletti…

Il tecnico nerazzurro è il più pagato. Al secondo posto l’allenatore della Roma

di Gianni Pampinella
Antonio Conte, Getty Images

È Antonio Conte l’allenatore di Serie A più pagato. Come sottolinea la Gazzetta dello Sport, il tecnico nerazzurro fa la differenza con i suoi 12 milioni netti sino al 2022, che al club costano 24 lordi. Al secondo posto c’è il tecnico della Roma, Paulo Fonseca che guadagna 2,5 milioni a stagione. Invece Andrea Pirlo al debutto ha ottenuto un ingaggio che pesa per 1,8 milioni netti (3,6 lordi). “In ogni caso le solite rivali (Inter e Juve) hanno provato a raddrizzare la rotta anche nei conti degli allenatori. Allegri non è più a busta paga, ma Sarri ha ancora uno stipendio annuale da 5,5 milioni netti (11 lordi). Si spiega così anche l’accortezza nella sua sostituzione, visto che tra lo staff passato e quello attuale si sfiorano i 15 milioni lordi. Mai quanto i 31 in carico alla famiglia Zhang, considerato che Luciano Spalletti è legato sino al giugno prossimo per 4,5 milioni netti (al lordo 9). Si intuisce, allora, quanto l’onere economico rilevante per Conte abbia consigliato le parti di evitare pericolose frizioni“.

“Eppure i doppioni (se non proprio i triploni) sono ancora all’ordine del giorno. Il Genoa batte tutti i record. Ha assunto Maran a 850 mila euro netti, ma Preziosi ha ancora tesserati sia Andreazzoli (700 mila) che Nicola (600 mila). E Thiago Motta ha risolto strada facendo. Il totale rossoblù è da grande squadra: 4,3 milioni lordi con l’augurio che l’attuale mister arrivi tranquillo in porto. In questa galleria c’è anche la Fiorentina che ha confermato Iachini (900 mila euro netti), ma tiene ancora vincolato Montella che guadagna quasi il doppio: 1,5 netti sino al giugno 2021. Insomma anche Commisso spende quasi 5 milioni per i suoi tecnici”.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy