FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Inter, Cagliari spazzato via: “Che calcio e quanti tiri, Inzaghi rispetto a Conte…”

Getty Images

Il Corriere dello Sport analizza la vittoria dell'Inter per 4-0 contro il Cagliari e paragona la squadra di Inzaghi con quella di Conte

Alessandro Cosattini

Nel segno di Simone Inzaghi. L’Inter vince, convince e si prende la vetta della classifica di Serie A in solitaria dopo i passi falsi di Milan e Napoli delle ultime settimane. Sono cinque vittorie consecutive in campionato per i nerazzurri, autori di una grande prova ieri a San Siro contro il Cagliari dell’ex Walter Mazzarri.

 Getty Images

Ecco l’analisi del Corriere dello Sport sulla prova della squadra di Inzaghi: “Il sorpasso è servito e, come ha cantato a squarciagola San Siro, «la capolista se ne va». L'Inter è tornata da sola in vetta alla classifica dove si era insediata a metà dello scorso febbraio, il week end prima del derby, superando proprio il Milan. Stavolta, con Inzaghi al posto di Conte, i nerazzurri hanno messo la freccia due mesi prima grazie alla quinta vittoria di fila in A. Difficile ipotizzare che siano attesi da una cavalcata trionfale come quella del 2020-21, sia perché mancano molte più giornate al termine sia perché la concorrenza è più agguerrita (occhio all'Atalanta...). Resta però il fatto che l'Inter sta giocando un gran calcio: produce tante occasioni (ieri 24 tiri, 15 nello specchio!), ha l'attacco più prolifico del torneo e la seconda miglior difesa grazie alla quarta gara senza reti subite.

Il Cagliari è stato spazzato via con 4-0 nettissimo che ha fatto toccare ad Handanovic e compagni quota 40 punti, 3 in più rispetto alla scorsa stagione alla diciassettesima giornata. Non era l'ex Mazzarri che poteva fermare la corsa di una squadra che, insieme alla Dea, è la più in forma del momento, ma obiettivamente non c'è stata partita: senza gli interventi di Cragno, la sconfitta dei rossoblù sarebbe entrata nel Guiness dei primati della Serie A. E' come se l'Inter, gasata ulteriormente dal pari del Milan a Udine e dallo scivolone del Napoli contro l'Empoli, avesse voluto scaricare in campo la rabbia per il ko di martedì a Madrid. Di fronte non si è trovata nessuna resistenza e la notte è stata di festa. Venerdì a Salerno Inzaghi può mettere ulteriore pressione sulle inseguitrici, mentre ventiquattro ore più tardi Mazzarri contro l'Udinese vivrà una sfida quasi da ultima spiaggia. Non era questo il rendimento che da lui si aspettava il presidente Giulini”, si legge sul CorSport.

tutte le notizie di