FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Inter, la maledizione Bernabeu prosegue. Ma Inzaghi ha trovato una risposta

Getty Images

I nerazzurri cadono 2-0 al cospetto del Real Madrid e chiudono al secondo posto nel girone. Ma non tutto è da buttare

Fabio Alampi

Niente da fare per l'Inter, che perde 2-0 contro il Real Madrid e archivia il sogno di terminare al primo posto nel girone D di Champions League. Decisive le giocate dei singoli campioni, nello specifico Kroos e Asensio, oltre all'enorme ingenuità di Barella, espulso nella ripresa per una reazione su Militao. Per La Gazzetta dello Sport, comunque, non tutto è da buttare: "L’Inter cade al Bernabeu, continua la maledizione di uno stadio in cui gli interisti non vincono dal 1967. Sconfitta logica, solare la differenza di valori. Il Real Madrid ha una squadra da paura, non i “galacticos” di inizio millennio, ma giocatori di livello superiore, capaci di trovare la sintesi in ogni situazione e di uscire a testa alta da qualunque ingorgo".

 Getty Images

Una risposta per Inzaghi

"L’Inter ha tenuto botta. Se Simone Inzaghi cercava una risposta sulla competitività in Europa, l’ha avuta ed è stata confortante. Con tanta fortuna al sorteggio, si potrebbe scollinare gli ottavi ed entrare nel territorio proibito dei quarti, perché diciamola tutta: quel che luccica in Italia, dove l’Inter impressiona per dominanza, al cospetto del Real si è un po’ opacizzato. [...] All’Inter rimane la consolazione della competitività. La differenza rispetto al Real è parsa netta, ma non incolmabile, a patto di alzare l’aggressività e la velocità del giro-palla e di essere più freddi e precisi al tiro, quando ci si può permettere di tirare".

tutte le notizie di