CdS – Inter, il piano sul mercato rende un sogno irrealizzabile. E c’è un altro problema…

Le cessioni sono la priorità di un mercato che dovrà essere in pieno autofinanziamento

di Daniele Vitiello, @DanViti

La dirigenza dell’Inter è chiamata all’impresa. Il mercato di gennaio metterà nuovamente alla prova Beppe Marotta e Piero Ausilio, che dovranno affrontare cedere al meglio gli elementi in uscita per finanziare i movimenti in entrata.

Getty Images

Sottolinea il Corriere dello Sport: “Significa che il centrocampista e l’attaccante, individuati da Conte come necessità per rafforzare la rosa, potranno arrivare solo attraverso le risorse generate da altre cessioni, prestiti o scambi. Il vero problema, allora, è che sotto questo aspetto, al momento, non ci sarebbe nulla di sostanziale a bollire in pentola. Per Eriksen, insomma, non si è ancora fatto avanti nessuno, né il Psg, ma nemmeno Arsenal o Manchester United. Qualche sondaggio l’ha fatto il West Ham, ma solo per un prestito e, ad oggi, per l’Inter non è una strada percorribile. Lo stesso Parma non è disposto a lasciar andare Gervinho ottenendo in cambio “soltanto” Pinamonti. Si può ben capire dunque come, su queste basi, quello di De Paul diventi un sogno sempre più irrealizzabile. A meno che, ovviamente, l’Udinese accetti un prestito di 18 mesi, peraltro senza obbligo di riscatto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy