Inter, serve un incontro urgente con il Genoa: due nodi da sciogliere

Inter, serve un incontro urgente con il Genoa: due nodi da sciogliere

Le ultime sull’asse tra i nerazzurri e la squadra di Preziosi

di Daniele Vitiello, @DanViti

Sono diverse le questioni da chiarire per l’Inter al termine della stagione, prima di potersi concentrare sul mercato in entrata. Tra queste, anche una che riguarda l’asse con il Genoa di Preziosi, come ricorda la Gazzetta dello Sport di questa mattina: “Urgente sarà mettere in agenda un incontro con il Genoa per definire il futuro di Radu e Salcedo. Per il portiere romeno l’Inter si era tenuta la possibilità di riscattarlo entro due anni: nel caso decidesse di farlo nel giugno 2019, la cifra da versare a Preziosi sarà di 15 milioni, mentre posticipando il rientro a giugno 2020, saranno necessari 18 milioni. L’Inter sembra intenzionata ad esercitare subito la recompra per poi valutare con calma l’opzione migliore per sé e per lo stesso Radu, visto che in estate arriverà anche il portiere dell’U20 brasiliana Brazao, ora al Parma ma arrivato in Italia in sinergia proprio col club nerazzurro, che era però sprovvisto di caselle da extracomunitario. Radu è un profilo che può rivelarsi importante anche per il dopo Handanovic (destinato comunque al ruolo da titolare anche nella prossima stagione) e anche per questo non è esclusa una sua permanenza in nerazzurro, ma potrebbe essere inserito pure in qualche trattativa per arrivare ad obiettivi primari, alleggerendo così il cash in uscita (leggasi quella con la Roma per il centrocampista Lorenzo Pellegrini). Oltre alla recompra di Radu, dal Genoa l’Inter potrà riscattare anche Salcedo, per cui servirebbero come da accordi altri 8 milioni (esclusi i bonus): l’attaccante di origine colombiana con la Primavera ha fatto molto bene, così come nella Nazionale U19. Il futuro è dalla sua parte e l’Inter ha tutte le intenzioni di acquistarlo a titolo definitivo, vista la corta durata per diverse stagioni (nell’estate 2017 il Genoa chiese 60 milioni per lui e Pellegri, ora al Monaco) prima di riuscire a portarlo ad Appiano. Prima però dovrà capire bene il budget a disposizione: per questo e altri mille motivi la qualificazione Champions resta l’obiettivo imprescindibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy