Inter, Spalletti divorato dal dolore ma sempre professionale. Lunedì ultimo abbraccio col fratello

Inter, Spalletti divorato dal dolore ma sempre professionale. Lunedì ultimo abbraccio col fratello

Il tecnico ha convissuto nelle ultime settimane con il peso della malattia del fratello Marcello

di Daniele Vitiello, @DanViti
Luciano Spalletti in Inter-Empoli

E’ di ieri la notizia del tragico lutto che ha colpito la famiglia Spalletti per la perdita di Marcello, fratelo di Luciano, scomparso dopo aver lottato con una brutta malattia. Situazione sconosciuta soltanto all’esterno di Appiano Gentile, come spiega il Corriere dello Sport: “Alla Pinetina e in corso Vittorio Emanuele sapevano da tempo che il fratello di Spalletti combatteva una durissima battaglia. Nell’ultimo periodo le sue condizioni di salute si erano progressivamente aggravate, ma Lucio non aveva mai fatto mancare il suo impegno e la sua professionalità per la “causa” interista. Dentro era divorato dal dolore per il familiare tanto caro e in più doveva fare i conti con il fastidio (certamente neppure paragonabile con l’altra situazione, ma comunque di fastidio trattavasi) per le voci su Conte. Nonostante questo, ha centrato l’obiettivo Champions all’ultima giornata e poi è partito per la Toscana dove lunedì ha visto per l’ultima volta Marcello (66 anni). I funerali sono in programma oggi pomeriggio nella chiesa di Avane e in rappresentanza dell’Inter ci sarà il ds Ausilio. Ieri intanto il club nerazzurro ha dato la notizia del tragico evento sui social aggiungendo le sue condoglianze; anche la Roma ha fatto lo stesso. Chiaramente il lutto ha impedito a Spalletti di tornare a Milano dove Marotta lo avrebbe incontrato per comunicargli ufficialmente la volontà della società di interrompere il rapporto. Magari l’incontro andrà in scena domani o venerdì mattina per poi ufficializzare il tutto sui social. L’ideale per il club sarebbe annunciare domani il divorzio con Lucio e venerdì il nuovo matrimonio con Conte (diversi impiegati sono rimasti in sede fino a dopo le 20), ma non va escluso che entrambe le cose, in momenti diversi e con comunicati diversi, vengano fatte venerdì. Visti i tempi ristretti complice la partenza per Madrid, da escludere una conferenza stampa di presentazione in questi giorni”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy