Inter, giocatori preoccupati: prima di ripartire, serve l’esito dei tamponi. In campo venerdì

Inter, giocatori preoccupati: prima di ripartire, serve l’esito dei tamponi. In campo venerdì

Slitta ancora la ripresa degli allenamenti, in forma individuale, dell’Inter che ora dovrebbe ripartire alla Pinetina nel week end

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Inizialmente la ripresa degli allenamenti dell’Inter alla Pinetina era fissata per martedì, poi spostata a mercoledì e ora dovrebbe subire ancora un ritardo. La squadra di Conte dovrebbe trovarsi ad Appiano Gentile per gli allenamenti individuali nella giornata di venerdì, ma tutto dipenderà da quando arriveranno gli esiti dei tamponi.

“La frenata è brusca. Niente allenamenti oggi per l’Inter, Appiano Gentile resterà ancora chiusa. Una inversione a U che racconta in maniera potente l’umore che si respira nello spogliatoio nerazzurro, dove lo stato di preoccupazione dei giocatori resta ancora alto. E allora niente ripresa, almeno non oggi. E non prima che tutti i giocatori abbiano completato test fisici e accertamenti sanitari, con tanto di tamponi a certificare l’effettivo stato di salute di ciascuno. Una decisione maturata nella tarda serata di ieri, quando è probabile che una delegazione della squadra abbia manifestato alla società la volontà di non correre rischi.

«La salute prima di tutto» è stato lo slogan che ha accompagnato l’Inter in questi due mesi di inattività forzata, col presidente Steven Zhang in prima linea sulla strada della prevenzione. E il segnale che è arrivato ieri potrebbe essere un monito per tutti. Malgrado i protocolli e le rassicurazioni degli esperti, far ripartire il campionato non sarà molto semplice finché i giocatori avranno ancora paura anche di allenarsi in totale sicurezza, rispettando le distanze e potendo sfruttare un campo intero per pochissimi elementi”, spiega La Gazzetta dello Sport.

“Sembrava tutto pronto, con i giocatori che anche ieri hanno proseguito l’iter di visite mediche per la nuova idoneità sportiva. Ma per il test più importante c’è bisogno di altro tempo ed è chiaro che finché non arriveranno gli esiti dei tamponi nessuno si sente al sicuro. Perché un po’ di ansia c’è, anche se nessuno lo dice ufficialmente. E allora nessuna fretta, nessuna voglia di accelerare un percorso che non conosce scorciatoie perché così deve essere quando in gioco c’è la salute. Per la “ripartenza”, allora, bisognerà aspettare ancora 48 ore. Salvo ulteriori ripensamenti, la squadra dovrebbe ricominciare a lavorare ad Appiano tra venerdì e sabato. Nel frattempo continueranno gli allenamenti individuali in casa sotto regime alimentare controllato”, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy