Da una stagione all’altra Lautaro Martinez è esploso: la differenza in numeri

Da una stagione all’altra Lautaro Martinez è esploso: la differenza in numeri

L’attaccante, quando ha avuto continuità e fiducia, è riuscito a dimostrare il suo valore. E l’eco dei suoi gol è arrivato a Barcellona

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Nella scorsa stagione Lautaro Martinez non è stato favorito dal modulo ad una punta utilizzato da Spalletti. Aveva Icardi davanti ma si è fatto trovare pronto quando l’allora numero 9 nerazzurro finì fuori squadra dopo aver perso la fascia da capitano. La differenza tra questa stagione e quella scorsa è sottolineata dai numeri. Nove le presenze totali un anno fa, 19 collezionate in totale quest’anno. Aveva giocato solo 381 minuti fino a giugno. Ora, solo nella prima metà della stagione, lo score dei minuti giocati è di 1399.

Ovviamente, inutile sottolinearlo, la continuità e la fiducia avuta da Conte gli hanno permesso di segnare 13 gol quando la stagione non è ancora al giro di boa. Ne aveva segnati solo due la scorsa stagione. Milito aveva cercato di trattenerlo non a caso un’altra stagione dopo averlo ceduto all’Inter. Zanetti lo ha convinto che era meglio si trasferisse a Milano e Ausilio non ha avuto dubbi, era il caso di provare a dare una chance a questo ragazzo che sta ripagando la fiducia di tutti. E sta entusiasmando i tifosi e pure i club che vorrebbero sottrarlo alla squadra milanese: vedi Barcellona. “Lui ci ha scelto“, ha spiegato il ds nerazzurro quando gli hanno chiesto di lui. “Ecco perché non c’è una questione Lautaro, sappiamo che ha preferito l’Inter ad altri club”. E ora la società nerazzurra se lo gode.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy