L’Inter si gode l’esplosione di Lukaku e Lautaro. E Conte si mette una medaglietta al petto

L’Inter si gode l’esplosione di Lukaku e Lautaro. E Conte si mette una medaglietta al petto

Il lavoro del tecnico dell’Inter sull’intesa tra i due attaccanti è stato importantissimo e per l’allenatore possono ancora migliorare

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Lukaku e Lautaro stanno stupendo tutti con la loro intesa e con le loro prestazioni. Gol a ripetizione per i due centravanti che si ripetono in continuazione tra Serie A e Champions League. Ma non è finita qui, perché il tecnico Antonio Conte ha sottolineato come abbiano ancora grandi margini di miglioramento.
L’ex ct, nonostante Romelu abbia 26 anni e da otto stagioni vada regolarmente in doppia cifra (martedì ha sfondato pure il tetto dei 250 gol in carriera), ha addirittura definito Lukaku «Un diamante grezzo», forse anche perché lui lo ha tra le mani da pochi mesi, mentre l’avrebbe voluto con sé già ai tempi del Chelsea e, prima ancora, della Juve. L’esplosione della coppia è sicuramente merito dell’allenatore che, dopo avere visto quei due fare a pezzi la difesa dello Slavia, si è voluto (giustamente) mettere una medaglietta al petto: ‘Dopo quattro mesi si vede la differenza che producono: ora sono più calati nell’idea, più forti e capiscono determinate situazioni. Lautaro e Lukaku sono il presente e il futuro dell’Inter'”, si legge su Tuttosport.  “Non è dato a sapersi cosa sarebbe successo se Alexis Sanchez non si fosse infortunato, fatto sta che l’obbligo di giocare ogni tre giorni ha senz’altro aiutato Lukaku e Martinez a trovare un’intesa che oggi sfiora la perfezione”. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy