Napoli-Inter Primavera, le pagelle: Colidio giocatore vero, a Merola fa bene l’aria di casa

Napoli-Inter Primavera, le pagelle: Colidio giocatore vero, a Merola fa bene l’aria di casa

Le pagelle di FcInter1908 su Napoli-Inter Primavera

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

L’Inter vince 2-0 sul campo del Napoli e consolida il secondo posto in classifica alle spalle dell’Atalanta. Queste le pagelle di FcInter1908:

Dekic 6,5 Nel finale di primo tempo il Napoli prova a rifarsi sotto, lui risponde sempre presente. Bene anche quando viene chiamato in causa nella ripresa.
Zappa 6,5 Gaetano si allarga spesso dalle sue parti, non soffre in difesa e si regala qualche sgroppata offensiva delle sue.
Nolan 7 Se gli attaccanti del Napoli non sono mai realmente pericolosi il merito è anche (se non soprattutto) suo.
Ntube 7 Conferma i progressi degli utlimi mesi con un’altra prestazione di livello al centro della difesa.
Corrado 6,5 Parte forte, scodellando in mezzo all’area avversaria diversi palloni insidiosi e sfiorando il gol. Nella ripresa limita i suoi sganciamenti in avanti, complice la pressione del Napoli.
Roric 6 Tiene la posizione senza strafare. (dal 74′ Grassini 6 Fa respirare la manovra nel momento di massima pressione del Napoli)
Pompetti 7 Riprende il suo posto in cabina di regia, e la sua presenza in campo si sente: dirige la manovra interista con personalità e continuità. Dal suo piede nasce il gol del vantaggio di Merola.
Schirò 6,5 Solita prestazione generosa, non si risparmia in fase di contenimento e nel finale ha la forza per seguire l’azione di Colidio e regalarsi la gioia del gol, il secondo in stagione.
Esposito 6 Meno travolgente del solito, si sacrifica in copertura dando man forte sugli esterni. (dal 60′ Gianelli 6 Entra per rinforzare il centrocampo)
Merola 7 L’aria di casa gli fa bene: ha voglia di spaccare il mondo e si vede. Segna un gol, ne sfiora un altro, ma D’Andrea gli nega la doppietta. (dal 74′ Salcedo 6 Qualche minuto per tenere palla in avanti)
Colidio 7,5 A tratti inarrestabile, regala giocate di alta scuola mettendosi al servizio dei compagni di squadra. Emblematica la lucidità con cui preferisce l’assist al posto della gloria personale in occasione del raddoppio firmato Schirò. Giocatore vero, gli manca solamente il gol.
Madonna 6,5 Altri tre punti fondamentali nella corsa alle zone altissime della classifica. La squadra dimostra uno spirito di sacrificio e una solidità difensiva che raramente si sono viste nel corso della stagione, altro segnale positivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy