Nuovo San Siro svelato: guglie, sky box e grattacieli per Populous. Arena più classica per Manica

Nuovo San Siro svelato: guglie, sky box e grattacieli per Populous. Arena più classica per Manica

Domani sarà svelato anche il progetto di Manica-Cmr Sportium per lo stadio di Inter e Milan

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Domani saranno ufficialmente svelati i due progetti rimasti in gara per il nuovo stadio di Inter e Milan, anche se già nella giornata ieri sono stati già resi noti i progetti di Populous e di Manica-Cmr Sportium.

POPULOUS“Gli americani hanno pensato a uno stadio-parallelepipedo rivestito di vetri e luci che richiama le guglie del Duomo, un omaggio per legare il futuro di San Siro alla storia di Milano. L’impianto da 60-65mila posti ha le tribune a picco sul campo in stile inglese e le panchine inserite nelle prime file, come l’Allianz Stadium di Torino. Definito «il distretto sportivo più sostenibile d’Europa», il nuovo stadio di Inter e Milan nelle idee di Populous – che sembra al momento favorito – garantirà pannelli fotovoltaici, emissioni zero e riciclo dell’acqua piovana. Nel filmato di presentazione si vedono anche le zone commerciali sotto le tribune: sembrano richiamare i portici di corso Vittorio Emanuele, si vedono i gradoni come succede adesso a San Siro e nei maxischermi ci sono le esultanze di Borini e Icardi; primo sguardo anche sugli elegantissimi sky box, sui quali Inter e Milan puntano tantissimo per incrementare i ricavi, e su una parte del distretto commerciale e di intrattenimento, che occuperà lo spazio lasciato libero dalla demolizione del Meazza e sarà collegato allo stadio con una piazza e una gigantesca scalinata. Qui il fiore all’occhiello è rappresentato da due torri in stile City Life, il moderno quartiere alla moda non troppo lontano da San Siro: una, chiamata «signature tower», è stata pensata per gli uffici con un’altezza di 28 piani e 143 metri; l’altra, più bassa, è invece destinata all’albergo”, rivela La Gazzetta dello Sport.

MANICA-CMR SPORTIUM“Restano ancora segrete le specificità dell’altro progetto, quello di Manica-Cmr Sportium, che si conoscerà soltanto domani dalle 11, nell’evento che Inter e Milan hanno organizzato al Politecnico Bovisa per condividere le loro idee con la città e i tifosi. Lo stadio del consorzio italoamericano, come si vede nel rendering aereo che circola da qualche giorno, è un’arena molto più classica, anche nella forma: il legame con Milano è dato da due anelli che si incrociano e si uniscono, simbolo della strada comune scelta dalle due società. Anche qui una parte importante del progetto è il distretto extra-stadio, che costerà circa 480 milioni di euro: ci sono tre torri, più basse di quelle di Populous, ma con uno spazio verde che sembra più ampio grazie anche al recupero del prato del Meazza. Tra due giorni, assicurano i club, si vedrà molto di più e Milano si farà davvero un’idea precisa di come San Siro potrà diventare. Poi, però, sarà decisiva la decisione del Comune: entro il 10 ottobre deve arrivare la dichiarazione di pubblica utilità dell’intero masterplan. In caso di sì, Inter e Milan andranno più veloci”, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy