Perisic, ecco quanto deve incassare l’Inter per fare una plusvalenza. Con 35 milioni…

Calcio e Finanza ha analizzato la questione Perisic e ha stabilito la cifra che deve incassare l’Inter per fare plusvalenza

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Rimangono meno di tre giorni alla chiusura del mercato invernale e in casa Inter bisogna risolvere la questione Perisic. Il croato vuole andare in Premier League e l’Arsenal spinge per averlo in prestito a 5 milioni più diritto di riscatto a 35 milioni, ma l’Inter vuole subito la cessione definitiva oppure l’obbligo di riscatto. I nerazzurri vogliono fare una plusvalenza con la cessione del croato.

Calcio e Finanza ha analizzato la questione e ha stabilito a quanto dovrebbe essere ceduto per avere una plusvalenza: “Il croato ha un costo storico a bilancio pari a 20,9 milioni di euro (20.950.011 euro). Acquistato nell’estate 2015, al 30 giugno 2018 il suo valore era di 10,9 milioni (10.959.782 euro) dopo ammortamenti per complessivi 9,9 milioni (9.990.229 euro). L’ammortamento annuo è pari a 2,7 milioni (2.739.945 euro): dopo quasi 7 mesi di stagione, quindi, ha avuto un ammortamento pari a circa 1,6 milioni di euro, che porta così il suo valore netto a circa 9,3 milioni di euro. Una sua cessione a titolo definitivo a 35 milioni (cifra esemplificativa) in questa sessione di mercato garantirebbe quindi una plusvalenza di circa 26 milioni di euro. Un eventuale affare in prestito con diritto/obbligo di riscatto fissato in estate, prendendo come presunta offerta sempre 35 milioni di euro, garantirebbe invece una plusvalenza di circa 27 milioni di euro, dato che il valore netto del giocatore al 30 giugno scenderebbe infatti a circa 8,2 milioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy