Rafinha, altri guai: il Tribunale lo condanna a vestire Adidas. In caso contrario multa salatissima

Rafinha, altri guai: il Tribunale lo condanna a vestire Adidas. In caso contrario multa salatissima

Periodo negativo per l’ex interista Rafinha

di Redazione1908

Oltre alla rottura del legamento crociato, che gli ha fatto finire la stagione anzitempo, anche i guai giudiziari con l’Adidas. Periodo da dimenticare per Rafinha, che è stato ‘condannato’ dal Tribunale ad onorare il suo contratto con l’Adidas, indossando il materiale dell’azienda tedesca, o a pagare una multa di un milione di euro. Rafinha, infatti, aveva iniziato ad indossare scarpini Mizuno dallo scorso luglio, andando incontro ad una denuncia della stessa Adidas per inadempienze contrattuali.

Secondo Rafinha, il contratto con l’Adidas era scaduto a giugno ma l’azienda l’aveva prolungato unilateralmente. Il legale del giocatore aveva accusato l’azienda di aver nascosto questa clausola, che comportava il prolungamento per altri cinque anni dell’intesa che era in vigore dal 2011.

Ma il Tribunale di Amsterdam ha dato ragione al marchio tedesco, pur riconoscendo a Rafinha di non essere un “esperto legale”. “Ma il giocatore sa bene come funzionano gli accordi di sponsorizzazione”, ha sentenziato il giudice. Rafinha sarà costretto a pagare 10.000 euro di danni all’Adidas per ogni giorno in cui il contratto non sarà onorato, fino ad un massimo di 1 milione di euro.

Il gruppo che gestisce gli interessi di Rafinha, la Player Management, ha preso atto della decisione del Tribunale ma ha precisato che si tratta di una sentenza preliminare, che non comporta la fine della causa portata avanti dal giocatore contro l’Adidas. Allo stato attuale, Rafinha non è stato ancora condannato a pagare alcuna sanzione economica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy