Rakitic, ma non solo: l’Inter punta forte su Pellegrini, lo paga Vecino? Sfida al Napoli per…

Il centrocampista della Roma è uno degli obiettivi dell’Inter in estate

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Non solo il nuovo allenatore, in casa Inter in vista del prossimo mercato si parla anche dei possibili rinforzi di qualità di cui necessita la squadra. Serve un top player in mezzo al campo, uno da affiancare a Brozovic e Nainggolan. L’obiettivo numero uno di Marotta e Ausilio è Ivan Rakitic che, con l’arrivo a Barcellona di De Jong, potrebbe cambiare aria in estate. Il Barcellona valuta Rakitic almeno 60-70 milioni, ma a Milano sono convinti che il prezzo calerà fino a 40. Comunque sia Rakitic rimane in prima fila davanti al connazionale KovacicKroos e Milinkovic-Savic. Come detto, però, l’Inter inserirà almeno un altro centrocampista e nelle ultime ore sono in risalita le quotazioni di Lorenzo Pellegrini”rivela Tuttosport.

“Il tuttocampista della Roma, infatti, è un giocatore da tempo sul taccuino di Ausilio, ma anche di Marotta che stava per portarlo alla Juve la scorsa estate prima che l’affare Cristiano Ronaldo modificasse il mercato bianconero. Rispetto ad altri talenti del nostro calcio che l’Inter sta valutando, vedi Barella, Pellegrini ha una clausola di rescissione non alta che potrebbe agevolare il colpo. Il romanista, infatti, può lasciare la Capitale per 30 milioni pagabili in due rate da 15. Di fatto, poco più di quanto l’Inter ha investito due estati fa per portare Vecino a Milano: allora la clausola pagata alla Fiorentina fu di 24 milioni, anch’essi pagabili in due rate da 12. Proprio l’uruguaiano ha diversi estimatori in Spagna e Inghilterra e potrebbe finanziare l’acquisto di Pellegrini. Fra l’altro, Marotta da sempre ritiene fondamentale avere avere uno zoccolo duro di italiani nello spogliatoio. Pellegrini dunque è un obiettivo sensibile, più di Barella, non fosse altro perché il presidente Giulini oggi vuole 40-50 milioni cash e all’Inter non tutti sono concordi sulle potenzialità ad alto livello – in particolare fisiche – del sardo. Inoltre l’Inter non vuole spendere quella cifra: se il Cagliari accettasse invece contropartite e abbassasse il quantitativo in denaro, allora le cose potrebbe mutare. Nel mirino rimangono poi i giovanissimi Tonali (Brescia) e Szoboszlai (Salisburgo), mentre viene monitorato Thomas dell’Atletico Madrid. E De Paul? L’Inter non è ancora tagliata fuori (c’è il Napoli), ma l’argentino, che nell’Udinese sta ora giocando da mezzala, viene ritenuto ancora un jolly offensivo”, si legge sul quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy