Samuel: “Ho giocato troppo, avevo deciso da tempo sul ritiro. Ora voglio…”

di Dario Di Noi, @DarDinoRio

Nel giorno in cui Walter Samuel ha detto basta col calcio giocato, Inter Channel è volata a Basilea per raccogliere le prime sensazioni da ex giocatore del ‘muro’ argentino. The Wall, come tutti lo chiamano in Italia, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo dopo l’ennesimo trionfo della sua carriera, ottenuto nel campionato svizzero con il Basilea.

Queste le parole raccolte da Inter Channel: “Sensazioni post gara d’addio? Sono arrivato a casa che era già giorno, sono stato con i miei compagni di squadra, anzi ormai ex compagni: sono bravissimi ragazzi, volevo stare fino all’ultimo con loro e ci siamo divertiti tutti quanti. Come è stata la mattina dopo? No non ho pensato a molto, mi sono svegliato con un po’ di mal di testa, abbiamo rivisto alcune immagini della sera prima. Sinceramente non mi sono ancora reso bene conto, vedremo più avanti. Il calcio mi piace tantissimo, ma era il momento di smettere, avevo un po’ di dolori. La scelta l’avevo già maturata da tempo. Quando ho firmato l’ultimo contratto, avevo già detto a casa che sarebbe stato l’ultimo anno. Nel corso della stagione alla fine si sono un po’ entusiasmati tutti, perché ho giocato 26-27 partite. A 38 anni è tanto, ma la verità è che ho già giocato troppo. Per fortuna abbiamo anche vinto il campionato, per me  è stato l’ideale. Forse ci penserò  meglio tra qualche mese? Sì, può darsi, ma c’è voglia di vacanza e anche voglia di andare a vedere le partite senza pressione. Sono andato a vedere la finale di Europa League tra Liverpool e Siviglia, me la sono vista qua a Basilea con i miei figli. Mi sono goduto la partita, il resto lo vedrò più avanti”.

(Inter Channel)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy