CdS: “All’arbitro Kubakov ‘bolla papale di Rizzoli’. Ma era rigore per l’Inter e su Vidal…”

Il direttore di gara si merita un cinque in pagella per diverse interpretazioni sbagliate durante la gara di CL contro lo Shakhtar

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Era Georgi Kubakov l’arbitro di Shakhtar-Inter e ieri non ha avuto una grande serata. Eppure, Rizzoli – da osservatore UEFA – gli aveva dato per così dire, il bollo papale di Nicola Rizzoli che lo aveva visto in Nations League, in Turchia-Serbia lo scorso 14 ottobre, bene ma non benissimo nel caso“, scrive il Corriere dello Sport.

Getty Images

RIGORE – Ieri non benissimo, sottolinea Pinna, moviolista del giornale sportivo, che spiega come ci fosse il rigore di Lukaku: penalty “non clamoroso ma “supportabile” come dicono quelli informati”. Il belga, dopo aver controllato un pallone in area viene strattonato. Ha il suo braccio destro sull’avversario, ma Bondar lo tira giù per terra poggiando il suo braccio destro sul collo dell’interista. L’arbitro non fischia. Il tedesco Zwayer, in sala Var, non interviene. Poteva intervenire anche se era difficile da valutare l’entità della strattonata. Ma insomma l’Inter può recriminare sul rigore mancato oltre che sulla sfortuna di giornata evidenziata da due traverse belle abbondanti dell’attaccante e del suo compagno, Barella.

Getty Images

I GIALLI – L’arbitro non ha dato un’ammonizione a de Vrij che aveva fatto fallo su Solomon e non ha ammonito neanche Bondar (quello del rigore mancato) per un’entrata a forbice su Vidal. Lui invece si è beccato un cartellino che non c’era. Ha protestato tantissimo per il volo di Dodò, non lo aveva toccato.

(Fonte: Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy